Bonus ristrutturazioni casa, mobili ed efficientamento energetico: le novità del 2019

Bonus Casa 2019: le agevolazioni che l’abitante italiano deve sapere

Una buona notizia per chi intende ristrutturare casa, ammodernarla con nuovi impianti  o acquistare mobili per tutto il 2019.  Le detrazioni già in vigore non subiranno infatti variazioni e sono riconfermate anche per il nuovo anno.  Il testo definitivo della Legge di Bilancio 2019 (LEGGE 30 dicembre 2018, n. 145 ) è stato infatti pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2018. la Manovra quindi entra regolarmente in vigore il 1° gennaio 2019.

Le agevolazioni, dunque, per chi effettua interventi di ristrutturazione edilizia, efficienza energetica e misure antisismiche, come indicato anche nel quadro di sintesi della legge di bilancio, già  pubblicato sul sito della Camera  alcuni giorni fa, conferma “la proroga al 31 dicembre 2019 del termine previsto per avvalersi della detrazione d’imposta nella misura del 65% per le spese relative ad interventi di riqualificazione energetica degli edifici (il cosiddetto ecobonus) e per l’acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti, fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro”. Per effettuare il controllo della caldaia, le sostituzioni e riparazioni idrauliche ed elettriche, fino all’offerta di prodotti innovativi e tecnologicamente avanzati potete avvalervi della competenza della rete di  assistenzacasa, che dal 2010 assiste oltre 300.000 famiglie italiane.

DETRAZIONE DEL 50% ANCHE PER L’ACQUISTO DI MOBILI

Sempre dal  documento pubblicato dalla Camera è indicato che è anche “estesa al 2019 la detrazione del 50% per le spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, per altri interventi di ristrutturazione edilizia fino ad una spesa massima di 96.000 euro” e per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici di classe non inferiore ad A+ (A per i forni), per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione”.

Dunque  fino a 96 000 euro si potranno detrarre anche le spese per l’acquisto di mobili e tutte le spese di ristrutturazione pari al 50% della somma investita..

CONFERMATO ANCHE IL “BONUS VERDE” E IL “BONUS CALDAIA”

È stato confermato  anche il cosiddetto bonus verde,  che prevede una detrazione del 36% per l’ammodernamento dei condomini.

Il Bonus caldaia, infine, dà  diritto ad uno sconto anche chi sostituisce l’impianto di climatizzazione invernale. Una detrazione che potrà variare dal 50% al 65% a seconda del tipo di caldaia che installata  Più in dettaglio la detrazione è del 65% se il nuovo impianto è dotato di caldaie a condensazione pari alla classe A e al contempo vengono installati anche sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII. La detrazione è del 50% per gli impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A.  Maggiori informazioni sul sito bosch con interessanti dettagli per la scelta migliore dal punto di vista economico e ambientale.

Per tutte le novità sulla casa iscriviti alla nostra Newsletter e continua a seguirci su www.habitante.it

Redazione