Sisu, il potere della mente in finlandese

Un marchio di autocarri, una rompighiaccio, un soldato, uno sportivo, delle caramelle balsamiche… cosa potrebbero mai avere in comune tra di loro? La potenza, la tenacia, la resistenza, in una parola la sisu.

 

Il significato del termine Sisu

Questo termine per noi buffo appartiene al vocabolario finlandese sin dal 1939, quando il popolo della Finlandia tenne testa all’Armata Rossa (con 2,5 milioni di soldati) nella Guerra d’Inverno. Durante i pochi mesi dell’aspro conflitto, l’esercito finlandese (mal organizzato al punto da non essere dotato di uniformi per tutti i militari) seppe escogitare trappole e nascondigli nella fitta foresta careliana, tanto da disorientare gli invasori che morirono assiderati nelle trincee.

I cuor di leone del Nord più che altro possedevano ‘fegato’, ossia freddezza, precisione, coraggio, spavalderia, resistenza alle condizioni avverse ed amore verso la propria terra. Da generazioni erano stati temprati dal gelo e dal buio della notte artica. La capacità di affrontare ostacoli apparentemente insormontabili e di sapersi sempre rialzare risiede nel Dna dei finnici.

Tutte queste peculiarità caratterizzano ancora oggi la popolazione della Finlandia.

Qui si è valorizzata la virtù in ambiti moderni quali il lavoro, lo sport, l’educazione, la famiglia e la resilienza nei momenti difficili. Ma anche nella gestione quotidiana dello stress e nella capacità di prefissare obiettivi nella vita.

il potere della mente sisu

È proprio in occasione delle situazioni apparentemente insormontabili, quando tutta va a rotoli, che entra in gioco la sisu. Forza d’animo, perseveranza, onestà furono gli unici alleati delle famiglie contadine che vivevano isolate nelle fattorie nella fitta foresta scandinava. Così, ancora oggi, i finlandesi sono campioni nella tenacia, essendo educati sin dai primi anni di vita ad affrontare il clima estremo. Per cui non c’è da stupirsi se lungo i marciapiedi o lungo le strade che attraversano le foreste si incontrano giovanissimi di ritorno da scuola noncuranti dell’abbondante nevicata in corso. Si loda la capacità mentale e fisica di relazionarsi alle difficoltà quotidiane ad ogni età…

Dunque non è curioso rendersi conto di come solo due sillabe possano racchiudere un universo interiore davvero straordinario e che può rivelarsi un utile esempio anche per noi? Non ci resta che augurarci… che la sisu sia con noi!

Written by