La stanza da bagno e l’anziano che la vive: rendiamola sicura

Viviamo in un mondo in cui sembra che tutto sia già stato inventato. Eppure esistono ancora grandi e piccole città non predisposte ad apprestare servizi e prestazioni più adeguate alle fasce deboli della popolazione, anziani e disabili. Si sa, con il tempo che passa, la fatica aumenta, e girare in lungo e in largo per una persona di una certa età comincia ad essere difficile e poco sicuro. A dispetto di una normativa (datata 1992) che ne prevedeva le eliminazione, diverse sono ancora le barriere architettoniche riscontrabili nel nostro Paese: non tutti i Comuni si sono adeguati alla legge con l’angoscioso risultato di dover vedere ancora oggi strade provviste di salite per le carrozzine e poco sicure da attraversare, palazzi mancanti di ascensore, poche panchine per riposarsi, strade poco illuminate e sprovviste di servizi pubblici sanitari per le emergenze.

Come può un anziano sentirsi sicuro al di fuori della propria abitazione se anche dentro la stessa corre dei rischi?

Una delle stanze più pericolose quando si è superata una certa soglia d’età è sicuramente il bagno. La toilette, per dirla alla francese, deve assolutamente risultare comoda e accogliente, oltre che naturalmente pulita. Eppure rischia di diventare una delle stanze più odiate dalle persone anziane. Il problema è che, fin quando stiamo bene e il fisico risponde ai nostri comandi, non ci accorgiamo di una serie di problematiche che è naturale conseguenza del passare degli anni. Per questo è bene sapere che in “tenera età” entrare nella doccia, quando la doccia ha uno scalino alto, inizia ad essere complicato: l’anziano fa fatica ad entrare e uscire agevolmente dalla doccia ogniqualvolta ha necessità di farla, rischiando di provocarsi cadute dolorose e, ancor peggio, molto pericolose per la sua stessa incolumità. Anche alzarsi dai sanitari può risultare un problema, con il rischio dell’”addormentarsi” delle gambe e una poca, o inesistente, sensibilità che potrebbe portare ad una nuova caduta.

Soluzioni per rendere il bagno sicuro per l’anziano

bagno per anziani

Lavorincasa

Sono state escogitate diverse soluzioni più che ottime per prevenire cadute indesiderate dell’anziano, prevenendo spiacevoli situazioni che si potrebbero verificare a seguito di un incidente in casa.

Partendo dal box doccia, è possibile installarlo utilizzando un piatto doccia a filo pavimento, possibilmente con fondo antiscivolo. Faciliterà l’ingresso e diminuirà il rischio di caduta.

Per gli amanti della vasca, alla quale non rinuncerebbero per nulla al mondo, sarà possibile installare una vasca con sportello. Invece di scavalcare la parete della stessa, si potrà semplicemente aprire un piccolo sportello posto sul lato ed entrare così facilmente in vasca.

I sanitari potranno essere affiancati da corrimano: saranno decisamente utili per l’anziano o il disabile che deve rialzarsi, aiutandolo ad avere un punto sicuro al quale aggrapparsi; a parte l’utilità indiscussa del mezzo, queste installazioni contribuiranno ad instillare nell’utilizzatore un senso di notevole fiducia.

Al lavabo sarà possibile applicare una rubinetteria con timer e a fotocellula, aiutando chi soffre di manualità ridotta (ad esempio artrite reumatoide) o deficit di memoria (previene l’ustione e le dimenticanze di chiusura). Così l’anziano non dovrà applicare alcuna forza per aprire l’acqua e non rischierà di trovare il bagno allagato rischiando poi di cadere.

Da ultimo è importante sottolineare come sia necessario mantenere le distanze tra i sanitari in maniera tale da semplificare l’ingresso nel bagno di deambulatori e/o carrozzine e installare nel bagno dei corrimano nei punti strategici in cui manca un sostanziale appoggio per facilitare lo spostamento nella stanza.

Non c’è età che ci vieti di stare bene

Ortopedia Sanitaria Shop

Si tratta di piccole ma grandi dritte da seguire, per rendere paradiso quella che per molti anziani, rischia di trasformarsi in una delle stanze meno amate. Entrare nel nostro bagno e sentirci sicuri e rilassati è un diritto al quale non dovremmo mai rinunciare. Entrare nel bagno di casa nostra, soprattutto in età avanzata, deve essere un bisogno piacevolmente colmato e non una paura dalla quale scappare.

Leonardo Innocenzi