Il Nesting: quando il dolce far nulla diventa tendenza

Letteralmente significa “fare il nido”, il Nesting è il fenomeno del momento che vede la casa come il luogo di protezione in cui ci rifugiamo e cerchiamo di rilassarci rallentando il ritmo frenetico che viviamo di giorno in giorno.

Questa tendenza è apparsa recentemente e rappresenta lo stile di vita opposto rispetto a quello degli anni ’80 durante i quali le serate mondane piene di divertimento erano all’ordine del giorno.

Le nuove abitudini degli italiani

L’Osservatorio sulla Casa recentemente ha effettuato una ricerca sugli stili abitativi degli italiani e si è riscontrato che i più giovani di età compresa tra i 25-34 anni utilizza nuove App di intrattenimento durante il tempo libero e ciò ha portato molti di loro a rimanere a casa, invece di uscire o trascorrere gran parte della giornata fuori.

Il Nesting

Photo by Andrew Neel on Unsplash

In particolare ben il 46% dei ragazzi tende ad uscire meno la sera e il 51% preferisce invitare gli amici a casa. Inoltre, è da considerare che la maggior parte degli italiani utilizza uno o più ambienti della casa per svolgere attività professionali legate al lavoro, il 64% dei quali lavora ogni giorno in casa propria.

La casa, dunque, sta diventando il principale punto di attrazione nello stile di vita degli italiani e rappresenta l’ambiente perfetto per rilassarsi dopo una giornata stressante, in cui la voglia di muoversi fuori dal proprio habitat scarseggia sempre di più.

Una casa di cui prendersi cura

Negli ultimi tempi gli italiani sentono più vicina la propria casa e preferiscono trascorrere  più tempo dedicandosi ad essa con attività domestiche come il giardinaggio, la cucina e tutte le semplici faccende di casa. Grazie a questa nuova abitudine ci teniamo lontani dagli schermi e dalle tecnologie: un vero e proprio ritorno alle origini, a quello che eravamo prima di Internet.

Il Nesting

Photo by Kinga Cichewicz on Unsplash

Il Nesting, dunque, invita le persone che vi si approcciano a riflettere e concentrarsi maggiormente  loro stessi cercando di capire le proprie esigenze, in questo modo riescono a migliorare l’habitat in cui vivono, modificandolo in base alle proprie esigenze.

Proprio così. Questo nuovo modo di trascorrere il tempo nella propria casa non consiste esclusivamente nel crogiolarsi sul divano per ore senza far nulla, bensì ad avere più cura di noi stessi e degli spazi che abitiamo, al fine di apprezzare l’essenziale e la sua bellezza.

Emanuela Borsci

Share Post