Healthy Garden, quando il giardino diventa salutare

Siamo sempre rimasti incantati dagli ambienti di campagna, dalle distese verdi di parco urbano mentre siamo in macchina, dalle belle ville, o dalla freschezza del prato appena tagliato. Quante famiglie cambiano casa solo per averne una più grande, e magari con un giardino?

È facile capire il perché: come riporta “La Casa Giusta”, nella rubrica “Giardino-Piante-Fiori”, i giardini e le aree verdi migliorano la vita e la salute umana. Il potere del verde ha già avuto ampio approfondimento nella filosofia degli antichi Greci, ed i risultati dei recenti studi hanno spiegato gli effetti sulla mente umana. A partire dagli anni ‘70 si è constatato che coloro che praticavano attività di giardinaggio hanno ottenuto anche benefici dal punto di vista psicologico.

I benefici del giardino

Lo studio effettuato dall’Università di Essex, in Inghilterra, ha dimostrato che anche solo 5 minuti passeggiando nel verde o facendo giardinaggio sono sufficienti ad aumentare la propria autostima ed il proprio benessere, diminuendo il rischio di malattie mentali come depressione e ansia.

Va considerata anche la presenza dei fiori, elementi che hanno l’effetto spontaneo di indurre un sorriso o la capacità di aumentare i pensieri positivi nelle persone che li ricevono.

La sanità mentale però è solo uno dei vantaggi per la salute. Come spiega l’articolo pubblicato su “Coldwell Banker Italy”, ci sono principalmente altri 4 vantaggi importanti: bastano 10 minuti al giorno di esposizione al sole per prevenire la carenza di Vitamina D, per mantenere sane le ossa; il giardino permette anche attività culinarie che non si possono fare in casa, permettendo ad esempio la grigliata ed altri metodi di cottura più sane rispetto a quelli applicati in cucina ed ottenendo vantaggi importanti nell’alimentazione e nel peso-forma; uno studio australiano ha dimostrato che in ampi spazi la vista a distanza migliora, abbassando la possibilità di miopia; restare attivi e all’aperto, soprattutto grazie alle attività sportive che non si possono praticare in casa, non solo permette di controllare l’assunzione di calorie, aumenta anche la salute del cuore.

Le piante per un giardino salutare

Le motivazioni giuste per creare un giardino di questo genere sono molte, ma come farlo? Secondo uno studio effettuato da “Beautips” ci sono piante specifiche che, grazie al colore e all’aroma del fiore, permettono di creare il giardino che ci faccia stare bene:

  • la lavanda, ha ottime proprietà antimicotiche ed è un toccasana per il mal di testa;
  • il rosmarino, molto usato in cucina in quanto migliora la digestione, riduce i gonfiori e, se bollito, assume qualità depurative;
  • il basilico, che oltre a facilitare la digestione e ad allontanare le zanzare, è molto usato nell’aromaterapia per migliorare la concentrazione e alleviare l’emicrania;
  • il timo, avendo proprietà antisettiche ed antibatteriche, è molto utile nella cura dell’igiene orale, di infiammazioni gengivali e del mal di gola;
  • le bacche di goji, un antico rimedio orientale con possenti antiossidanti, utilizzato molto per preparare infusi;
  • la menta, in possesso di molteplici proprietà, è infatti un energizzante ed un rinvigorente nonché proprietà cicatrizzanti e disinfettanti, aiutando il funzionamento di fegato e favorisce la digestione, ed in più contiene il mentolo, Vitamina C e sostanze antibiotiche.

Vivendo in città a volte scordiamo da dove veniamo. La natura è importante per questo, ce lo ricorda. Abbiamo bisogno di tempo per noi stessi da dedicare a ciò che ci fa stare bene. Il nostro giardino può diventare il nostro piccolo paradiso di serenità, se sappiamo come trattarlo.

Giuseppe Carissimo