“Frontiere, le vie per l’Europa”: è attivo il crowdfunding su Produzioni dal Basso

“Io mi sento responsabile appena un uomo posa il suo sguardo su di me”
Fëdor Dostoevskij

 

Storie, volti, speranze e destini che si incrociano: è il racconto del documentario “Frontiere, le vie per l’Europa”.

.

A sostegno del progetto, è attiva una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso. Grazie alla tua donazione potrai partecipare alla première che si terrà a Roma.

.

Il progetto di Valerio Nicolosi

Sono poche le persone che conoscono i dettagli dei viaggi dei migranti, e del duro lavoro di volontari e operatori sociali. Per questo motivo, il regista romano Valerio Nicolosi – film maker, fotoreporter e autore di cortometraggi – ha scelto di trattare i fenomeni migratori, il tema più attuale nei giorni nostri. Sessanta minuti di immagini forti, con un linguaggio immediato e coinvolgente. Il progetto è frutto di una serie di viaggi intrapresi da Nicolosi, attraverso i Paesi europei. I viaggi gli hanno permesso di vedere da vicino le rotte che, ogni giorno, migranti e volontari, percorrono.

Sulla piattaforma Produzioni dal Basso, è possibile finanziare il progetto affinché il documentario venga prodotto e distribuito. Coloro che contribuiranno alla campagna di crowdfunding, riceveranno ricompense speciali: dal ringraziamento ufficiale nei titoli di coda del documentario, all’invito in esclusiva alla première di Roma.

 

immagine tratta dal documentario: frontiere, le vie per l’europa

 

In fuga verso la speranza

“Frontiere, le vie per l’Europa” è un viaggio alla scoperta dei luoghi attraversati da migliaia di uomini, donne e bambini. Tutti in cerca di una speranza. Dal confine Siria-Libano e lo stallo nel paese dei cedri. A Lesbos, Samos, Leros, Salonicco e Idomeni e la Rotta Balcanica. Il Mediterraneo Centrale, chi scappa dalla Libia e le ONG che, nonostante la guerra in atto contro di loro, effettuano i soccorsi. E poi ancora Ceuta, Melilla e la Rotta dal Marocco verso la Spagna.

Il documentario vuole raccontare il lavoro di tutti i volontari, ma anche mostrare tutto quello che i migranti vivono durante la fuga dalla loro terra. Un disperata ricerca di salvezza, nonostante l’Europa sia sempre meno solidale.

 

Come verranno utilizzati i fondi

L’obiettivo di Nicolosi è raggiungere la somma di € 15.000. Il budget, non solo consentirà alla troupe e alla produzione di compiere gli ultimi viaggi, ma favorirà anche il montaggio e la distribuzione del lavoro. Sostenere questo progetto vuol dire, soprattutto, sostenere migliaia di storie diverse che, ogni giorno, rischiano la loro vita con la speranza di un futuro lontano dalla fame, dalla povertà e dalle guerre. Vuol dire raccontare il vero volto del fenomeno immigrazione, affinché i pregiudizi e le barriere vengano abbattuti.

 

Immagine tratta dal documentario: frontiere, le vie per l’europa


Per
maggiori informazioni sulla campagna e sulle ricompense previste clic sul seguente link.

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Written by