Il 26 agosto è la giornata mondiale del cane

Il 26 agosto è la giornata mondiale del cane, un’occasione per sensibilizzare nei confronti di questi animali da compagnia particolarmente benefici per l’uomo.

In Germania diventa obbligatorio portare fuori il cane almeno due volte al giorno

Giornata mondiale del cane, perché celebrarlo?

I cani migliorano la vita delle persone con il loro affetto e la compagnia, e apportano benefici anche all’intera collettività italiana, alla quale contribuiscono con “incarichi di rilievo”, come l’assistenza ai non vedenti, il soccorso alle persone in situazioni di emergenza, nonché svolgendo un ruolo importante nei più svariati percorsi di riabilitazione.

Nella giornata mondiale del cane si pensa alla salute animale e all’alimentazione

Il 40% delle famiglie italiane vive con un cane e/o un gatto. Gli alimenti per questi animali e le prestazioni veterinarie sono gravati da un’aliquota IVA al 22%. 

Il settore della salute animale svolge attività essenziali di prevenzione, cura, controllo e mantenimento di 60 milioni di animali da compagnia (rapporto 1/1 popolazione Istat) e degli animali allevati a scopo di produzione di alimenti per l’uomo. Durante l’emergenza Covid-19, questo settore ha assicurato la continuità della filiera e di servizi di pubblica rilevanza, incompatibili con l’attuale pressione fiscale e con l’impoverimento globale post-emergenza.

Un risparmio importante

Le più importanti associazioni del settore hanno chiesto quindi al Governo e al Parlamento che, al primo provvedimento utile, gli alimenti per cani e gatti e le prestazioni veterinarie vengano permanentemente collocati in fascia IVA agevolata al 10%, la stessa dei medicinali veterinari. Una lettera aperta è stata inviata a Governo e Parlamento, firmata da Assalco (Associazione Nazionale tra le Imprese per l’Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia) insieme alle maggiori Associazioni del settore che riuniscono Medici Veterinari e Imprese dell’alimentazione animale e dei farmaci veterinari (Anmvi, Fnovi, Simevep, Enpav, Aisa, Ascofarve e Assalzoo).

Quanto costa avere un cane in casa?

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • In altri paesi europei, come ad esempio la Germania, l’aliquota IVA sugli alimenti per cani e gatti è al 7%.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Share Post