Le migliori idee per arredare l’ingresso di casa

Arredare l’ingresso di casa è importante perché questa zona introduce tutti gli altri ambienti. Serve a dare la prima impressione e deve essere funzionale perché serve a lasciare cappotti, ombrelli, scarpe e borse.

L’ingresso di casa: idee salvaspazio e sostenibili

Come arredare l’ingresso di casa

L’arredamento per l’ingresso è difficile da progettare e necessita di soluzioni su misura. Deve anche esprimere il carattere della casa facendo attenzione alla giusta luce e all’equilibrio. Non c’è niente di peggio che venire subito soffocati dai mobili e dalle luci.

Vanno bene quindi le idee originali ma con decorazioni sobrie e semplici.

Cosa evitare

Cercare di non cadere nei seguenti errori:

  • usare troppi colori e troppe luci
  • riempire con gli arredi
  • non pensare alla funzionalità
  • usare uno stile diverso dal resto della casa.

Arredare un ingresso piccolo

Quando un ingresso è molto piccolo, come un corridoio o anche meno, non riempirlo con troppi elementi d’arredo. I mobili ingombrerebbero troppo lo spazio, a discapito dell’organizzazione. Parlando di ambienti piccoli, è importantissimo evitare il disordine. Si può optare semplicemente per una piccola consolle con svuota tasche e uno specchio centrale. Optare eventualmente per una cappottiera.

Se infatti si ha la necessità di un’appenderia, è possibile aggiungere elementi a vista, come piccoli chiodi in tinta con la parete, in modo da non occupare spazio e mantenere ordine. Vale anche per gli ingressi che si trovano subito vicini a una scala che porta altrove.

Anche un uso strategico degli specchi a parete permette di ampliare la percezione che si ha dello spazio circostante in modo da far sembrare l’ingresso più grande.

Arredare l’ingresso di casa open space

L’ingresso open space proietta nell’immediato all’interno della casa, solitamente nella zona living o cucina.

Visto che lo spazio è davvero molto ampio, è possibile pensare di inserire un armadio o una cappottiera incassati a muro per rendere lo spazio più minimale e ordinato.

L’arredo di questo spazio è semplice. Bisognerà semplicemente assecondare i mobili della stanza principale senza esagerare con le decorazioni.

Tutto deve sembrare assolutamente naturale e semplice, poiché deve sì richiamare l’attenzione di chi entra verso il centro della casa, che può essere il divano o la cucina, ma senza distrarre dall’armonia complessiva dello spazio.

Valorizzare l’ingresso di casa

Ecco qualche trucco:

  • utilizzare gli specchi alti per dare profondità
  • preferire colori chiari
  • decorare a righe o fasce orizzontali per dare senso di spazio
  • attenzione alla luce perché può rimpicciolire uno spazio
  • cercare un elemento che attiri l’attenzione visiva.

Come illuminare un ingresso buio

Un ingresso con luce naturale ha un impatto positivo ma se ne si possiede uno buio o cieco bisogna progettare la luce così:

  • illuminazione dall’alto, con faretti o led nel soffitto.
  • Una illuminazione décor, con effetti di luce che arredano.
  • Una luce che non si vede per fare in modo che la luce fuoriesca senza far vedere la lampada.

Pillole di interior design: arredare un ingresso in 3 mosse

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo Dati INAL, il settore arredo in Italia rappresenta uno degli ambiti produttivi e di maggiore consistenza del sistema manifatturiero, con il 14,5% del totale delle imprese, l’8,6% degli addetti e il 4,7% del fatturato.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Sono laureata in giornalismo e lavoro come redattrice, traduttrice e copywriter. Mi piace parlare di tutto con approccio scientifico, soprattutto di enogastronomia. Scrivo di moda e la creo (sono anche ricamatrice e modellista sartoriale).