Sambuca di Sicilia: da borgo Covid free a zona rossa. Il borgo più bello d’Italia ha il cuore spezzato.

Oggi è una domenica diversa per Sambuca di Sicilia. Non ci sono turisti per le vie del mio caro piccolo paese agrigentino. Le Chiese sono chiuse e non rintoccano le campane. I nonni non hanno portato i loro nipoti a giocare per strada e le famiglie non si riuniranno a festa intorno allo stesso tavolo. Sambuca di Sicilia questa mattina si è svegliata nel silenzio. Un silenzio agghiacciante. Un silenzio inenarrabile. Un silenzio che fa troppo rumore.

Da giornalista mai mi sarei aspettata di dover raccontare questa storia. La storia del mio paese che piange, che ha il cuore spezzato ma si aggrappa con forza alla sua immensa fede verso la Madonna che già un volta, ascoltando le preghiere del suo popolo, lo liberò dal flagello della pestilenza.

Il Covid-19 continua a mietere le sue vittime e questa volta sta toccando a noi, a Sambuca di Sicilia e in particolare alla casa di riposo Collegio di Maria che da decenni si prende cura dei nostri anziani, perla e cuore del nostro paese. Tesoro inestimabile e radice di ogni famiglia. In meno di una settimana il mio paese è stato catapultato in un incubo: da zona Covid Free a Zona Rossa è stato un attimo. Tanti positivi, troppi.

Covid-19 - Sambuca di Sicilia

Covid-19 – Sambuca di Sicilia

Ed è grazie all’impegno del primo cittadino di Sambuca e dei suoi collaboratori, che anziani, infermieri e operatori sanitari, prigionieri nella casa di riposo da una settimana, ammalati, terrorizzati e stremati, proprio questa notte, sono stati ad uno ad uno trasportati verso altre strutture, per poter ricevere il migliore aiuto sanitario possibile. Al momento tre sono stati trasportati all’ospedale di Sciacca (in area Covid), 6 al San Giovanni di Dio di Agrigento, in terapia intensiva, 2 in una delle Rsa adibite a centro Covid in provincia di Agrigento. 

Un’ambulanza per ogni ammalato. Un’ambulanza per ogni padre, madre, fratello, sorella, nonno. Nessun saluto. Nessun abbraccio. Solo una piccola speranza nel cuore che tutto questo possa presto finire.

Covid-19 - Sambuca di Sicilia

Covid-19 – Sambuca di Sicilia

Immagini come questa, segneranno le nostre vite per sempre. Il Covid-19 è la guerra del nostro tempo. La guerra che noi siamo costretti a combattere. Una guerra fatta non di bombe, non combattuta in trincea ma negli ospedali e nelle case di chi è in isolamento. Una guerra feroce e invisibile, subdola e silenziosa.

Come figlia, moglie, sorella, zia e nipote, voglio dire a chi si trova costretto lontano dai propri genitori, mariti, fratelli, nipoti e nonni, di non mollare.

Come sambucese, estremamente innamorata del proprio paese, voglio dar voce ad un popolo che piange, ma sempre e comunque con grande dignità.

Come giornalista, voglio far conoscere il triste e difficile momento di un piccolo paese, Sambuca di Sambuca, che soffre ma non si arrende.

Sambuca di Sicilia e la devozione alla Madonna dell’Udienza

Un borgo tutto da scoprire: Sambuca di Sicilia, cultura e tesori

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web