Il Plogging: lo sport che fa bene all’ambiente

Arriva in Italia il Plogging, uno sport che fa bene all’ambiente.

Giunto dalla Svezia, il Plogging è un’originale pratica che combina sport ed ecologia. Una versione del tutto innovativa del jogging che include il sollevamento pesi e il lancio del giavellotto: il peso sollevato e lanciato è quello dei rifiuti raccolti durante la corsa. Considerato quasi una sorta di sfida ecologica, il Plogging fa bene non solo a chi lo pratica, ma anche all’ambiente.

La nascita del Plogging

Perché non ripulire il tragitto da cartacce, mozziconi di sigarette, plastica, lattine, bottiglie, mentre si corre? Il Plogging nasce da questa semplice idea.

A Stoccolma, un gruppo di appassionati corridori hanno scelto di dare alla corsa un carattere eco friendly. Il successo è stato immediato grazie ad Instagram: un’immagine postata sul social network ha attraversato l’oceano, raggiungendo il mondo, dal Giappone agli Stati Uniti, ottenendo così un numero considerevole di seguaci. Attualmente su Instagram ci sono oltre 4 000 post sotto l’hashtag #plogging, utilizzato dai ploggers per caricare foto prima, durante e dopo le loro uscite.

Cosa vuol dire Plogging

Il termine Plogging deriva dal verbo plocka upp che, nella lingua svedese, vuol dire appunto raccogliere, ripulire. Nella parola Plogging riecheggia peraltro un altro termine, running.

Plogging - www.pixabay.com

Plogging – Running – www.pixabay.com

Chi è il Plogger

Il Plogger è lo sportivo che pratica l’attività di fitness in questione. Un corridore che mantiene in forma il proprio corpo e la propria mente ripulendo prati, strade e aiuole. La tenuta da Plogging prevede scarpe da running, tuta, pantaloncini o leggings, T-shirt e – sta qui la novità – un sacchetto spazioso in cui poter raccogliere lattine, plastica, cartacce, mozziconi e ogni genere di rifiuto incontrato lungo il percorso. In certi casi, il Plogger porta con sé una bacchetta per raccogliere i rifiuti in modo da non gravare troppo sulla schiena per l’intera durata dell’attività di Plogging.

Keep Calm and Run!

Dal 2015 in Italia, ogni anno, viene organizzato Keep Clean And Run. Si tratta di un’eco-maratona che coinvolge gli abitanti di numerosi comuni: tutti invitati alla pulizia del proprio territorio. Numerosi gli eco-corridori partecipanti: con zaino e smartphone in mano, tracciano e raccolgono i rifiuti abbandonati in cui si imbattono. Indubbiamente un’ottima pratica eco-sostenibile.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • La corsa eco friendly ha altri precedenti. In Francia, nel 2016, l’osteopata Nicolas Lemonnier ha creato il gruppo Facebook Run Eco Team. Ha lanciato una sfida ecologica agli amanti del running: raccogliere rifiuti durante le corse, seguendo lo slogan “Courir pour un monde plus propre, ovvero Correre per un mondo più pulito. L’iniziativa è stata accolta con grande entusiasmo e, in pochi mesi, hanno aderito al gruppo quasi un migliaio di corridori.
  • Dal progetto Run Eco Team è nata un’associazione con oltre 20 000 membri in 103 Paesi. In soli due anni sono state organizzati oltre 400 eventi nel mondo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web