Festa della mamma: quando e perché si festeggia

Ogni anno, la seconda domenica del mese di maggio si festeggia la mamma. Una celebrazione diffusa non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Una giornata speciale in cui si celebra la maternità come dono. Un momento dedicato a tutte le mamme che coinvolge grandi e piccini.

Festa della mamma: quando e perché si festeggia

shutterstock Di VGstockstudio

Come e dove nasce la festa della mamma?

Il 10 maggio 1908 Anna Jarvis, attivista sociale, organizzò una cerimonia commemorativa per onorare la madre. Anna e i suoi sostenitori, proposero di trasformare la festa in una giornata nazionale da ricordare ogni anno, il Mother’s Day. L’obiettivo di Anna era quello di fare in modo che tutti potessero celebrare la propria madre, così il 9 maggio del 1914 (proprio in onore dell’ispiratrice Anna Jarvis, morta in quel periodo dell’anno) il Presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson ufficializzò la ricorrenza come festività nazionale.

La Festa della Mamma ha però delle origini molto più antiche, risalenti ai tempi in cui veniva celebrata Madre Natura e il passaggio dal freddo invernale alla vita primaverile in cui tutto rinasce. Greci e Romani, nel mese di maggio, festeggiavano le divinità femminili che, nella vita contadina, erano associate alla fertilità. In Grecia la festa della mamma coincideva con le celebrazioni della dea Rea, madre degli Dei, la grande procreatrice. I Romani, invece, riservavano un’intera settimana alla divinità Cibele, dea della natura, degli animali e dei luoghi selvatici che simboleggiava la forza creatrice e talvolta distruttrice della Natura. Durante il Medioevo e per tutto il Rinascimento, le feste dedicate alla mamma erano collegate alla figura della Madonna. Il giorno della festa della madre di Gesù, Maria, era ritenuto giorno di festa per tutte le mamme.

Quando si celebra la Festa della mamma all’estero?

La Giornata della Mamma si festeggia in molti paesi del mondo, con rituali e usanze molto differenti. Ciò che accomuna tutti è il desiderio di ringraziare le mamme.

Ecco le date della Festa della Mamma nel mondo:

  • Italia, Svizzera, Stati Uniti, Brasile, Belgio, Giappone, Germania, Australia, Danimarca e altri 34 Stati: seconda domenica di maggio;
  • San Marino: 15 marzo;
  • Norvegia: seconda domenica di febbraio;
  • Francia: quarta domenica di maggio (se coincide con il giorno di Pentecoste, viene spostata alla prima domenica di giugno);
  • Russia: 8 marzo (perché accomunata alla festa della donna);
  • Austria, Olanda e Ungheria: prima domenica di maggio;
  • Argentina: seconda o terza domenica di ottobre;
  • Israele: 30 Shevat (gennaio-febbraio nel calendario gregoriano);
  • Bielorussia: 14 ottobre;
  • Indonesia: 22 dicembre;
  • Thailandia: 12 agosto;
  • Gran Bretagna: quarta domenica di quaresima (tra il primo marzo e il quattro aprile). Qui le celebrazioni legate alla festa della mamma risalgono al XVII secolo. La festività, denominata Mothering Sunday, coincideva con la quarta domenica di quaresima, giorno in cui ogni bambino, lontano dalla famiglia per studiare o lavorare, faceva ritorno a casa per un’intera giornata. Da lì nacque la tradizione di riunirsi durante la Quaresima per festeggiare la famiglia e soprattutto la mamma nel Mother’s Day.
Festa della mamma: quando e perché si festeggia

shutterstock Di Yuganov Konstantin

La Festa della mamma in Italia

Nella tradizione cattolica maggio è il mese mariano, dedicato alla figura della Madonna. Negli anni Cinquanta Don Otello Migliosi, decise di festeggiare, con Maria, tutte le mamma a Tordibetto (Assisi). La festa della mamma resta però una celebrazione laica istituita per la prima volta nel 1933, durante il fascismo. Nel dopoguerra il sindaco di Bordighera, Raul Zaccari, istituì la festa della mamma nel comune ligure, fissandola l’8 maggio. A partire dal 2000 la data è stata spostata alla seconda domenica di maggio anche per facilitare i festeggiamenti, facendo ricadere la celebrazione in un giorno festivo. In Italia, tradizione vuole, che tutte le mamme siano omaggiate con tulipani, rose, margherite. In particolare però, l’azalea è uno dei simboli della giornata dedicata a tutte le madri, espressione di femminilità, grazia, temperanza ed energia. L’azalea rappresenta la purezza dell’amore, quello appunto madre-figlio.

Festa della mamma: quando e perché si festeggia

shutterstock Di Yuganov Konstantin

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Ogni anno sono tanti gli eventi in programma per celebrare la festa della mamma: spettacoli, incontri, concerti, giochi, visite guidate.
  • BIMBIMBICI festeggia la sua diciannovesima edizione: domenica 12 maggio in oltre 150 città verranno proposte da FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta, le pedalate in famiglia per incentivare, fin da piccoli, l’uso della bicicletta negli spostamenti quotidiani.
  • In tante piazze italiane domenica 12 maggio torna l’appuntamento con l’Azalea della Ricerca. È possibile acquistare una piantina fiorita per la propria mamma: un gesto concreto a sostegno dei progetti di ricerca AIRC, l’associazione italiana per la ricerca sul cancro, per informare e raccogliere fondi per le donne con tumore al seno e non solo. Un modo per fare del bene pensando al prossimo e allo stesso tempo un pensiero affettuoso per le nostre dolci madri!
Festa della mamma: quando e perché si festeggia

shutterstock Di Yulia Furman

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it 

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web