Facebook down insieme a Instagram e WhatsApp

WhatsApp, Instagram e Facebook nella giornata di ieri, 3 marzo 2019, sono andati in crash in tutta Europa per quasi 10 ore. Malfunzionamenti a tutte e tre le app che fanno capo a Mark Zuckerberg.

Il picco di segnalazioni è avvenuto intorno alle 15 di ieri, quando la piattaforma Downdetector ha registrato le prime segnalazione di problemi alle diverse app. Facebook down ma anche Instagram e WhatsApp, il crash si è concentrato sopratutto nel Nord Europa, oltre alla costa atlantica degli Stati Uniti. Problemi che si sono riscontrati anche in altre parti del mondo: Brasile, Messico, Italia, Spagna, ecc..

Facebook down

shutterstock Di Wachiwit

Nel primo social network di Zuckerberg, risultava impossibile visualizzare le foto caricate all’interno dei post e tanto meno mettere like. Il Facebook down non è stato il più significativo. Infatti è nell’applicazione di WhatsApp che si sono registrati i principali disagi, sopratutto nei file inviati. Alle persone che cercavano di scaricare le immagini, dopo qualche istante di caricamento, compariva la scritta: “Impossibile scaricare l’immagine. Riprova. Se il problema persiste, prova a connetterti al Wi-Fi”. In Instagram, la maggior parte delle foto caricate dagli utenti non era visibile.

Facebook down, WhatsApp e Instagram

Più che down totali si è trattato di malfunzionamenti ad alcune componenti dei network e delle app. Infatti per lo più, si è riscontrata la mancanza di connessione, con relativa impossibilità nel postare messaggi o caricare foto. Episodio diverso rispetto a quello di marzo, quando il crash era stato completo per alcune ore. Infatti, secondo alcune fonti, il problema questa volta sarebbe dovuto ai lavori in corso da parte degli sviluppatori di Menlo Park. Una notizia non confermata dallo staff di Zuckerberg ma, le informazioni che trapelano, parlano di un ambizioso progetto che mira all’integrazione delle diverse app del gruppo.

Milioni di utenti hanno sfogato per ore la loro frustrazione su Twitter, che invece funzionava perfettamente, dove impazzavano gli hashtag #facebookdown, #instagramdown e #whatsappdown. Nello stesso social sono arrivate le scuse della società ai propri utenti.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA