Come trovare tempo per sé stessi in un’epoca distratta

Trovare tempo per sé stessi è oggi una grande conquista per chiunque, in quella che è un’epoca distratta e caotica.

Viviamo nell’era dei social, bombardati da notizie, post, foto, articoli che ci rubano il tempo senza nemmeno farcene accorgere. Siamo schiacciati da una realtà che si focalizza su ciò che accade al di fuori delle nostre vite e spesso ci dimentichiamo di quanto sia importante, anche per buone relazioni in famiglia e sul lavoro, il rapporto con noi stessi, con la nostra intimità.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono liberato di tutto ciò che non mi faceva del bene: cibi, persone, cose, situazioni e da tutto ciò che mi tirava verso il basso allontanandomi da me stesso, all’inizio lo chiamavo “sano egoismo”, ma oggi so che questo è amore di sé.
(Charlie Chaplin)

Gli abitanti italiani e il tempo libero: il tempo per sé stessi è “un miraggio”

Il tempo libero per gli italiani, nella società frenetica moderna, sembra ormai sempre più un miraggio, soprattutto per le donne che sono impegnate dal lavoro oltre che dalla gestione della casa e dei propri figli. Questo è quanto è emerso dalle ricerche svolte dai principali Istituti che hanno svolto negli ultimi tempi sondaggi in materia. In particolare, secondo l’Osservatorio mensile di Findomestic, la società nota in tutta Italia per il credito al consumo, quasi sei italiani su dieci – e per la maggioranza donne – hanno dichiarato di potersi concedere pochissime ore di tempo libero durante la settimana. Ne parliamo approfonditamente in questo articolo.

Credtis: Shutterstock

Come trovare tempo per sé stessi costruendosi una routine perfetta

Ma ora focalizziamoci su noi e sulla nostra mini-guida pratica al ritrovo di sé e al tempo per se stessi. Innanzitutto per trovare il proprio equilibrio è importante essere consapevoli che le abitudini, la quotidianità che ci costruiamo, i rituali e la costanza con cui li pratichiamo sono fondamentali. Anche la scienza lo conferma: le cellule del nostro corpo ne traggono beneficio, se la nostra routine si basa su rituali che mettono al centro la ricerca del proprio benessere. Pratica costante, giorno per giorno, evitando le “scusanti” per saltare gli appuntamenti con noi stessi.

Siamo spesso abituati a dire che “non abbiamo tempo”, a giustificarci se rimandiamo un appuntamento con frasi come “la mia giornata è piena di cose da fare”. Ma quante volte ci capita di fermarci a riflettere e chiederci se le attività a cui stiamo dando priorità sono davvero le più importanti per noi stessi, per le nostre vite? Le giornate, le settimane, i mesi, addirittura gli anni passano e ci ritroviamo a distanza di tempo a renderci conto – spesso molto tardi – che non abbiamo mai raggiunto l’obiettivo a cui forse tenevamo di più.

Forse è arrivato il momento di costruire una routine perfetta per iniziare a pensare a sé stessi. 

Ecco qualche consiglio pratico per ritagliarsi del tempo per sé:

  • Stila la lista dei no
  • Concediti il tempo per riposare e per ricaricarti
  • Definisci l’output del tuo tempo
  • Elimina le notifiche
  • Prevedi l’imprevedibile
  • Inizia dalle cose importanti
  • Evita di ricommettere gli errori passati

Stila la lista dei no

Inizia dalla pulizia di ciò che nella tua vita c’è per riempire i vuoti, ma che se non ci fosse ti alleggerirebbe. Parti dalle piccole cose: pensa a tutte quelle attività in più che negli ultimi anni hai inserito nella tua quotidianità per avere la sensazione di vivere una vita piena. Non è necessario dover dimostrare agli altri – ma soprattutto a te! – che la tua vita è impegnata.

Concediti il tempo per riposare e per ricaricarti

Goditi quel momento in totale relax a casa: quando la tua giornata di studio o di lavoro è volta al termine dirigiti verso il divano di casa e assapora la bellezza del riposo. Ricaricati per ritrovare l’energia necessaria per affrontare i tuoi progetti. Concediti un bagno caldo, costruisciti il tuo angolo di paradiso in casa e respira la pace che solo un momento con sé stessi può regalare. (Leggi qui su come trasformare il proprio bagno in una spa in casa)

Definisci l’output del tuo tempo

Impara a gestire il tempo con l’obiettivo di trovare dei momenti per te stesso. Inizia da piccoli traguardi da raggiungere passo dopo passo: il primo giorno concediti due minuti, il secondo cinque minuti, il terzo dieci… fino a quando compirai un passo verso il completamento dell’obiettivo settimanale, e questo verso il mensile, e così via.

Elimina le notifiche

I social sembrano essere un ottimo strumento di informazione e connessione col mondo, ma a volte sono un vero e proprio ostacolo di distrazione. Rimuovi tutte le notifiche perché nella ricerca del tempo per te stesso il loro unico obiettivo è distrarti e ritrovare la stessa concentrazione costa, in media, venticinque minuti.

Prevedi l’imprevedibile

L’unico modo di gestire gli imprevisti è prevederli. Prevedi che qualcosa vada storto, che ci sia qualcosa che richiederà la tua attenzione, che qualcuno ti causi un ritardo, e pianifica del tempo per affrontare ciò che accadrà.

Inizia dalle cose importanti

Un metodo efficace per raggiungere l’obiettivo di ritrovare del tempo per sé è quello di dare priorità alle cose più importanti, alle quali non devi rinunciare per abbandonarti a te – l’estremismo non fa mai bene! -. Concedersi del tempo non vuol dire dimenticarsi del resto del mondo e diventare egoisti, ma semplicemente iniziare ad ascoltare se stessi per una migliore e consapevole gestione della propria vita.

Evita di ricommettere gli errori passati

Non ripetere l’errore passato di abbandonare i percorsi intrapresi: quando inizi qualcosa, continua fino al raggiungimento dell’obiettivo. Altrimenti, se per qualche ragione hai capito che devi abbandonarla, considerala finita.

Credits: Shutterstock

Leggere un buon libro, concedersi del tempo facendo solo ciò che più ci piace; che sia guardare un talk impegnato, un programma leggero, praticare dello sport o ancora dedicare del tempo alla nostra bellezza. Tutto ciò che amiamo fare ha un valore importantissimo perché ci rilassa, ci rende più felici, in pace con noi stessi e con gli altri e ci fa apparire inevitabilmente migliori. La chiave di tutto dunque è insita nel come siamo in grado di gestire la nostra mente e il nostro corpo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sul benessere per sé stessi continuate a seguirci su www.habitante.it