Come il Natale e la sua atmosfera influenzano il nostro benessere

Il Natale porta con sé amore ed odio nei nostri cuori. Capiamo come questo periodo dell’anno riesce ad influenzare la nostra mente ed il nostro benessere.

Il clima del Natale

Quando parliamo del Natale, inteso come festività, tutti inevitabilmente pensiamo a ciò che sta dietro a questo giorno speciale. Le luci nelle città e fuori dalle abitazioni, la corsa ai regali, cercando di soddisfare tutti, il panettone, i torroni, i mercatini tra le vie e mille altre cose ancora. Insomma, l’atmosfera natalizia riesce ad affascinare tutti, grandi e piccini. Però, questa festività risulta tanto amata quanto odiata dalla popolazione. Molti, infatti vedono il Natale come un periodo pieno di incontri sociali obbligati, di regali, di stress e di pasti eccessivi. Vediamo come il nostro cervello si modifica durante questa ricorrenza.

Come decorare casa per Natale: tante idee economiche

Gli effetti positivi del Natale

Per la gioia di coloro che amano il Natale è bene sapere che questo periodo può portare numerosi benefici. Infatti, la gioia che si prova in questo periodo agisce su alcuni neurotrasmettitori, come serotonina e dopamina, che vanno a regolare il nostro benessere. Inoltre, è stato osservato che, chi festeggia e vive attivamente e serenamente il periodo natalizio, presenta un incremento dell’attività cerebrale di alcune aree del cervello. Poi, la qualità dell’altruismo che molti manifestano in questo momento dell’anno, acquistando regali per amici e familiari, consente l’attivazione di un meccanismo molto positivo che permette di appagare la fatica fatta e di spingere a donare ancora. Dunque, il donare con piacere ci rende automaticamente più generosi. Infine, non è da sottovalutare l’importanza del trascorrere del tempo insieme alle persone che amiamo. I pranzi e le cene di Natale, infatti, ci permettono di provare una sensazione di calore, dovuta dall’ossitocina, che porta a rinsaldare legami ed a stimolare la fiducia.

natale

Immagine di Shutterstock

Il periodo natalizio e gli effetti negativi sulla mente

Assieme ai suoi alla sua atmosfera ed ai suoi aspetti positivi il Natale porta con sé anche dei contro, che possono influenzare negativamente la vita, portandoci a smarrire il nostro equilibrio. Infatti, tutto ciò che precede questa ricorrenza, come la corsa ai regali ed i vari preparativi, può portare il nostro organismo a rilasciare cortisolo ed adrenalina. Quest’ultimi provocano sensazione di stress e portano la nostra mente all’incapacità di memorizzare e di svolgere più azioni contemporaneamente. Inoltre, i pranzi e le cene natalizie ci portano a mangiare piatti più pesanti ed in grosse quantità. Questa esagerazione porta una sensazione di sazietà poco piacevole, dovuta all’attivazione di un legame tra sistema immunitario ed ipotalamo che può provocare un’infiammazione della zona interessata. Insomma, questo periodo dell’anno può giovare al nostro benessere così come può farci perdere il nostro equilibrio, tutto sta in come lo viviamo.

6 Consigli detox per rimettersi in forma dopo gli stravizi del Natale

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Jingle Bells, canzone natalizia per eccellenza, è stata la prima canzone cantata dagli astronauti nello spazio
  • La tradizione di addobbare l’albero di Natale ha origine nell’antico Egitto
  • In Polonia il pranzo di Natale è composto da 12 portate, una per ogni apostolo di Gesù

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Written by

Dottoressa in Scienze dell'Educazione e della Formazione