Da vedere in Finlandia: Sulo, l’uomo che vive con gli orsi

Qualche anno fa l’ente del turismo della Finlandia promosse una campagna pubblicitaria per invogliarci a visitare il paese nordico. Per questo ho ancora negli occhi gli enormi cartelloni pubblicitari che tappezzavano le stazioni della metropolitana illustrando quello che ci fosse da vedere in Finlandia.  Ogni volta si sognava di utilizzare il treno per scappare dal cemento della città e, grazie ad un volo pindarico, ci si ritrovava nel mezzo della virginea foresta sconfinata. Una volta scesi dalla vettura, si sarebbe cambiato mezzo per poter esplorare i placidi bacini della Regione dei Laghi della Finlandia a bordo di un silenzioso kayak.

Ma tra paesaggi fatati, brume caliginose e lande innevate, vi erano alcune scene impresse sulla carta che più di altre lasciarono un segno indelebile ai frettolosi pendolari. È il caso dell’incombente figura di un orso bruno che ‘bacia’ un uomo (anch’egli corpulento, bisogna ammetterlo).

Sulo, l’uomo orso

La smania di conoscere l’identità dell’incantatore di orsi è sovvenuta solo a seguito dello stupore iniziale. Per questo una rapida ricerca ha rivelato che Sulo, questo il nome del signore ritratto, gode di ottima salute e vive isolato nel Nord, ai confini della Lapponia finlandese.

O meglio. Non è del tutto corretto dire che vive in completa solitudine. Magari abita ai margini della civiltà, questo è vero, ma non da solo. Sulo ha scelto di trascorrere la propria esistenza in pace ed a stretto contatto con gli orsi, tanto che in più occasioni ha affermato di essere incapace di vivere lontano dalla propria ‘famiglia’.

Dunque questo eremita ha colto alla lettera il desiderio, innato nel cuore di ogni autentico finlandese, di vivere nella natura più selvaggia. Così, come molti di quelli che si ‘limitano’ ad accogliere in casa trovatelli, molti anni fa il contadino lappone decise di dare rifugio ad un giovane orso orfano. Sembra quasi una favola, oppure un mito classico. San Girolamo che accudisce un leone e che, a sua volta, viene ripagato di questo gesto di umanità con la compagnia della bestia.

il santuario di Sulo

Source: http://www.ts.fi

L’orso Juuso e il santuario di Sulo

Juuso è l’orso più anziano della tribù ed è il famoso cucciolo salvato dal finlandese. Proprio lui è stato il motivo che ha spinto Sulo a fondare un centro per accogliere altri orsi feriti da incidenti stradali o alci braccati dai cacciatori, lasciando spazio anche alle altre fiere in difficoltà.

E, per restare nell’ambito dei santi, il paragone con il Poverello di Assisi appare evidente quando il finlandese pare dialogare con i suoi speciali commensali, quando spartisce con loro i pasti nella foresta. In estate gli orsi vanno ghiotti di ‘hedelmä’, frutta: alcuni chili di angurie, mele, arance, uva… una dieta decisamente salutare per riempire lo stomaco dei bestioni che raggiungono tranquillamente il mezzo quintale!

Il santuario degli orsi è senz’altro tra le cose da vedere in Filandia. Il Sign. Sulo infatti offre la possibilità ai più temerari di accedere al suo centro. E, se non vi paresse abbastanza originale l’esperienza che potrete ricordare una volta entrati nella proprietà di Sulo, al termine della visita potrete acquistare una delle tele ‘dipinte’ dall’animale più maestoso ed anziano del gruppo.

Già, perché Juuso, oltre ad essere un vorace vegetariano, è anche un provetto artista. I suoi quadri, dai soggetti decisamente astratti ed informali, sono ceduti assieme ad un certificato d’autenticità ai turisti che accorrono da tutto il mondo per visitare la fattoria-galleria d’arte. Tant’è che il ricavato dalle vendite viene investito per acquistare i beni necessari oppure i medicinali per i più deboli della variopinta famiglia lappone.

Al termine di questa esperienza inusuale, una volta che vi troverete davanti un signore di una certa età abbracciato da un enorme orso non potrete fare altro che intenerirvi ed abbandonare ogni effettivo pregiudizio verso le amicizie tra uomini e animali selvatici. Questo è un altro regalo che ci ha fatto la generosa terra di Suomi.

Share Post
Written by