-30 giorni, conto alla rovescia per Cersaie 2018

Ad un mese esatto dall’inizio del Salone Internazionale della ceramica per l’architettura e l’arredo bagno, ecco un piccolo vademecum per visitare quello che è l’appuntamento internazionale più atteso per tutti coloro che, come architetti, designer, rivenditori o posatori, si occupano della progettazione e realizzazione delle superfici.

Ogni anno più di 100 mila visitatori si recano al Cersaie. Sarebbe già una cifra impressionante se distribuita sui 5 giorni di apertura. In più, la metà di essi proviene da tutto il mondo, dimostrando di conferire al Cersaie la stessa importanza di altri eventi di respiro internazionale, come il Salone del Mobile.

Un buon progettista infatti sa che una progettazione vincente passa anche, e soprattutto, dalla progettazione degli spazi e da come le superfici di questi spazi vengono vestite e trattate; non solo dalla scelta, pur accurata, degli arredi.

Maranello Palace

 

Qualche indicazione

Dopo aver presentato il Salone della ceramica (come se ce ne fosse bisogno), ecco le principali coordinate.

Innanzi tutto, il quando e il dove. Il Cersaie 2018 avrà luogo dal 24 al 28 settembre ospitato presso il quartiere fieristico di Bologna.

Le giornate da lunedì a giovedì inizieranno alle 9.00 e termineranno alle 19.00, mentre venerdì termineranno con un’ora di anticipo alle 18.00.

 

La manifestazione dispiegata nel quartiere fieristico è davvero immensa, quindi preparate scarpe comode. In ogni caso, se i vostri piedi chiedessero pietà dopo una giornata di visita, potrete usufruire dello shuttle train, la navetta gratuita per gli spostamenti interni alla fiera.

 

Non dimenticate inoltre che il personale di servizio metterà disposizione gratuitamente, dietro richiesta, mezzi a spinta manuale per le persone con difficoltà motorie.

 

Se a doversi ricaricare saranno i vostri dispositivi mobili, non temete, l’organizzazione ha messo a disposizione punti di ricarica presso i totem info.

Avere raggiunto Bologna in treno e dovete tornare in stazione, o avete bisogno di raggiungere il centro città? Dalle 17.00 alle 20.00 sarà disponibile un servizio di navette gratuite.

 

Il Cersaie 2018 sarà zeppo di appuntamenti, convegni, ed eventi. Se volete essere certi di essere informati a dovere e volete avere a portata di mano la lista espositori con i rispettivi contatti, scaricate l’App Cersaie. In un attimo avrete tutte le info sul Cersaie a portata di click.

Per finire, ottime notizie: per coloro che si registrano sul sito, il biglietto di ingresso è gratuito.

 

Gli eventi da non perdere

Il programma è molto intenso. Innanzi tutto avra luogo la decima edizione di Costruire, abitare, pensare la “rubrica” culturale di Cersaie che ospita conferenze di architetti e designer provenienti da tutto il mondo.

Quest’anno la Lectio Magistralis del 25 settembre sarà tenuta da un’ospite d’onore: Richard Rogers, Premio Pritzker 2007.

 

Rogers però non sarà l’unico ospite di riguardo. Cersaie ospiterà infatti, il 26 settembre, Camilo Rebelo,famoso architetto portoghese vincitore del premio Baku UIA International Architecture Award 2017.

 

Per gli appassionati di dibattiti ci saranno gli appuntamenti con Il Cafè della Stampa: direttori di testate e esponenti del mondo dell’architettura e del design converseranno trattando in modo trasversale il tema della ceramica e dell’arredo bagno, in un clima di scambio di opinioni un po’ come quando i bar erano luoghi di confronto e discussione.

 

Pur essendo un appuntamento imperdibile per i professionisti, Cersaie è un Salone in cui anche il pubblico di consumatori finali viene considerato con attenzione.

Tendenza confermata dall’iniziativa Cersaie disegna la tua casa.

I più importanti magazine di interior design italiani hanno messo disposizione i propri progettisti per offrire consigli progettazione gratuiti ai visitatori impegnati in ristrutturazioni.

 

Dunque che siate progettisti, posatori, o consumatori finali, potrete trovare in Cersaie 2018 un hub di ispirazioni. Buona visita!