Mercato delle case in Italia: la crescita delle città metropolitane

Uno dei criteri per capire se una nazione si arricchisce o meno è vedere se il mercato delle case cresce o decresce. Che succede nel mercato italiano? Scopriamolo insieme.

Come capire se il mercato delle case in aumento?

Sono molti i fattori che condizionano il prezzo di una casa. Quando si compra una casa è molto importante studiare le tempistiche durante le quali il contratto inizia e viene portato a termine. Altrettanto di rilievo è il tipo di casa e se di nuova costruzione o no. A partire da questi fattori abbiamo alla mano i primi dati statistici riferite alle città metropolitane italiane. Rispetto al 2017 le compravendite sono salite del 2.3%, e nel 2018 c’è stato un ulteriore aumento medio del 12% della vendita delle nuove abitazioni (dal 4.4% di Palermo al 25% di Milano). All’interno delle statistiche, solo l’ultimo dato del 2018 si conclude con una percentuale negativa (-0.2%).

Il mercato delle case di Milano

Tra tutte le città metropolitano Milano è la più intrepida, e la associamo a Roma se parliamo del prodotto che si scambia. Nella capitale storica ed in quella commerciale il tipo di casa non è quello convenzionale, ma molto più innovativo. Si punta molto di più sulle case personalizzabili, dalle case arredate da architetti professionisti, alle case storiche e lussuose tipiche dell’aristocrazia del XVIII secolo. Ancora più spettacolare, ma ormai di totale normalità, è trovare le offerte per case con chef personale o staff in cucina e nell’intera casa; e sia chiaro, non stiamo parlando di alberghi, ma di case unifamiliari.

Credits: www.pixabay.com

Come ogni anno i numeri confermato ogni cosa o la confermano. Anche quest’anno Milano risulta prima in tutte le categorie. Il tasso di crescita maggiore del 2018 (+5.4%), città più dinamica per i contratti di nuove residenze (+3.3%), con un prezzo medio di 6.750€ al m², ed anche tempistiche più brevi (in media 3.7 mesi). Niente sembra fermarla. A tutti gli effetti una città in crescita su ogni punto di vista, simbolo di innovazione e dinamicità. C’è solo una classifica non vinta da Milano, ovvero quella del numero di compravendite. Napoli si posiziona prima con +15.2 rispetto all’anno precedente, anche se solo con il 0.7 in più rispetto a Milano.

Quali case cercano gli italiani?

Essendo definito mercato, ogni casa è un prodotto venduto ad un consumatore per soddisfare una esigenza. Secondo le ultime statistiche ogni città metropolitana conclude un contratto di compravendita per una determinata scelta abitativa, e solo Milano per una esigenza lavorativa. Per la tipologia di casa c’è una distinta differenza. A Roma, con una media del +0.2 per monolocali, bilocali e trilocali, passando per Napoli nel quale c’è una totale assenza di vendita di monolocali, concentrandosi sui bilocali (+1.9%.) A Milano, invece, si ottiene di una media del +2.5% per ognuna di esse. Secondo i dati resta il bilocale la casa più ambita.

Il mercato delle case nel 2019?

Credits: www.pixabay.com

Alessandro Ghisolfi, responsabile del Centro Studi di Abitare Co., ha affermato che l’offerta resta sottostimata rispetto al ciclo positivo del 2018, quindi ci si aspetta un accorciamento dei tempi di vendita molto importante. Nonostante ciò, dobbiamo continuare ad essere prudenti e solo così continueremo a vedere le statistiche crescere in maniera uniforme e sicura.

La casa è la nostra zona di comfort. Sceglierla con attenzione è tanto importante quanto restare aggiornati sul mercato che ne gestisce la compravendita.

Leggi anche: “Home Staging: come vendere casa in poco tempo”

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • La causa della crisi economica del 2008 è stata causata da una crisi del mercato immobiliare, causando una reazione a catena.
  • Solo tra il 2011 ed il 2015 le imposte sugli immobili sono cresciute del 143%.
  • Rispettando determinate condizioni, le banche possono erogare un mutuo per per la compravendita di un immobile tra parenti fino al 70% del prezzo concordato.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Giuseppe Carissimo