Perché oggi è il giorno della marmotta?

Oggi è  il 2 febbraio, il Giorno della marmotta. Una tradizione americana resa famosa in tutto il mondo grazie al film Ricomincio da capo (Groundhog Day) del 1993. Come ogni anno, infatti, a Punxsutawney, Pennsylvania, Phil la marmotta farà il suo pronostico: gli americani credono che  a seconda del responso ci saranno altre sei settimane d’inverno o una primavera precoce.

La trama del film è semplice: Phil Connors (Bill Murray, uno dei ” Ghostbusters“) è un meteorologo televisivo dal carattere scorbutico ed egoista. Si reca per un reportage e  rimane intrappolato in un circolo temporale: ogni mattina, alle 06.00 in punto, viene svegliato dalla radio che trasmette sempre lo stesso brano musicale (I Got You Babe di Sonny & Cher), e da allora la giornata trascorre in maniera incredibile allo stesso modo della precedente. Gli eventi si ripetono esattamente uguali ogni giorno, e lui ben presto impara a sfruttarli per passare una giornata stravagante, spendere soldi, conquistare donne. Ma ogni tentativo di sedurre la bella collega Rita fallisce invariabilmente.

Alla lunga questa vita ripetitiva lo porta però alla depressione e a tentare continuamente il suicidio, nei modi più strani, ma il giorno dopo si risveglia comunque, sempre nel Giorno della Marmotta. Durante uno di questi giorni Phil si confida con Rita che, comunque scettica, gli offre il consiglio di dedicare questa vita intrappolata ad aiutare il prossimo. Phil capisce così che non può in un singolo giorno – ovviamente – aiutare tutti, ma può migliorare se stesso. Scopre così i suoi talenti e capisce i bisogni altrui, il che lo rende un uomo apprezzato e amato, insomma, un uomo migliore.Alla fine tutto ciò lo porta a uscire dall’incantesimo, e a trovare finalmente il vero amore.

Io adoro l’attrice coprotagonista del film, Andie Macdowell (la cui bravura  e bellezza trovo siano sempre state sottovalutate) e Bill Murray, con cui sono cresciuto. E il film del 1993 è da vedere assolutamente. Ma da confrontare con “È già ieri“, che sotto la regia di Giulio Manfredonia è  uno dei pochi film al mondo in cui apprezzo un remake, ambientato questa volta a Tenerife: una davvero splendida interpretazione di un Antonio Albanese in ottima forma. Se riuscite a ritrovarlo guardatelo, e provare a frenare le lacrime, sempre che ci riusciate. Il finale? Vi piacerà!

 

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 23:00
Punxsutawney –  Phil è uscito  dalla sua tana  e non ha visto la sua ombra, predicendo una primavera precoce.

 

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

La foto di copertina è tratta da pixabay