Come recuperare un sottotetto

Qual è la definizione di sottotetto? Quali sono le normative da rispettare per recuperare un sottotetto? Come si progetta il recupero di un sottotetto? Scoprilo con questa mini guida!

Che cos’è un sottotetto?

Il sottotetto si può definire come lo spazio che funge da cuscinetto tra il tetto e il piano abitato sottostante. Si tratta perciò del volume posto dopo l’ultimo piano abitato di un edificio, generalmente eseguito al rustico.

Uno spazio vuoto coperto, insomma, che può spesso essere recuperato per ampliare la metratura della propria abitazione e favorendo un miglior comportamento energetico dell’edificio.

Recuperare un sottotetto

www.shutterstock.com

Il sottotetto può essere recuperato ed adibito per scopi differenti: garantendo una serie di requisiti minimi per l’adattabilità, puo’ diventare uno spazio anche molto piacevole e luminoso.

2 Quali sono le normative da rispettare per recuperare un sottotetto

Il recupero dei sottotetti non è sempre possibile.

La possibilità di recupero dello spazio dipende sia da alcune caratteristiche dell’ambiente, sia dalla funzione a cui è adibito l’intero edificio.

In primo luogo, solo se almeno il 25% della s.l.p. complessiva è destinata a residenza, è possibile recuperare il sottotetto e renderlo abitabile.

In secondo luogo, esistono una serie di requisiti minimi che un sottotetto deve rispettare per essere abitabile.

Tra i requisiti minimi vi sono quelli legati all’altezza del locale.

Per i sottotetti si considera l’altezza media ponderale, ovvero l’altezza calcolata dividendo il volume del sottotetto con un’altezza maggiore di 1,5 metri, per la superficie relativa. Il valore minimo dell’altezza ponderale è fissato a 2.4 metri. Le parti più basse di 1,5 metri devono essere dichiarate chiuse, ad esempio attraverso una muratura o degli arredi fissi.

Un altro requisito minimo è strettamente collegato ai rapporti aero illuminanti.

A tal proposito i valori da prendere in considerazione sono il fattore medio di luce diurna, che non deve risultare inferiore al 2%, e la superficie finestrata, che invece dovrà essere maggiore di un ottavo della superficie calpestabile dell’ambiente.

Infine tra i requisiti minimi da rispettare rientrano i regolamenti in fatto di isolamento termico ed acustico.

Occorre pertanto isolare la copertura del sottotetto e le pareti e bisogna ridurre il rumore da calpestio.

Recuperare un sottotetto

www.shutterstock.com

Come sfruttare un sottotetto non abitabile

Quando non è possibile garantire tutti i requisiti fondamentali sopra enunciati, il sottotetto non può essere ristrutturato e destinato ad ambienti abitabili, ma viene riconosciuto come solo locale tecnico.

I passi per progettare un sottotetto

In primo luogo, per ristrutturare un sottotetto occorre fare le adeguate valutazioni a livello strutturale.

Fondamentale, è verificare la possibilità di installare tutti gli impianti necessari. Occorre pertanto uno studio specifico dell’architetto che si coordini con degli impiantisti professionisti per trovare le migliori soluzioni a livello di impianto elettrico, impianto idrico-sanitario ed impianto di climatizzazione degli ambienti.

A seguito delle verifiche statiche che di norma si eseguono, spesso, inoltre, può risultare necessario prevedere delle opere aggiuntive, come ad esempio delle opere di rinforzo della struttura.

Si dovrà poi prevedere la posa di uno strato isolante, di tutte le finiture ed eventualmente l’apertura di nuove finestre.

Recuperare un sottotetto

www.shutterstock.com

Quando si progetta un sottotetto le finestre “da tetto” sono la soluzione preferibile per garantire i rapporti aero-illuminanti.

Così si avrà un’abbondante luce naturale che farà apparire lo spazio più ampio, ovviando in parte al problema delle falde inclinate.

Qualche idea per recuperare un sottotetto

Il sottotetto può essere adibito a diversi scopi. Spesso, nonostante sussistano i requisiti minimi per l’abitabilità, i proprietari di casa, hanno bisogno di soluzioni low cost che non intacchino troppo il loro portafoglio!

Ecco allora come sfruttare il sottotetto senza spendere troppo.

1 Sfrutta il sottotetto per regalare un terrazzo al tuo appartamento

Recuperare un sottotetto

www.shutterstock.com

2 Usa il sottotetto come stanza da letto per eventuali ospiti

3 Crea una stanza relax dove fuggire dallo stress

Recuperare un sottotetto

www.shutterstock.com

4 Usa il sottotetto per lo smart working, potrà diventare un perfetto locale studio

Recuperare un sottotetto

www.shutterstock.com

Home office, la casa anche per lavorare svelato dall’Osservatorio sulla Casa

Claudia Sgalambro

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

– L’altezza minima dei locali adibiti a soggiorno e stanze da letto, in Italia, deve essere di 2,70 metri.

– L’altezza minima dei locali di servizio, bagni, disimpegni e spogliatoi, secondo la normativa italiana, è fissata a 2,40 metri.

TI E’ PIACIUTO LA’RTICOLO? CONTINUA A SEGUIRCI SU HABITANTE.IT