Passivhaus in Italia: come diventare progettisti certificati

Progettare Passivhaus in Italia è possibile? Scopriamo i vantaggi e le modalità di progettazione. Bisogna innanzitutto capire cosa significa Passivhaus e quali conoscenze deve avere il progettista coinvolto.

Come nasce la Passivhaus

Il concetto di Passivhaus nasce nel 1988 grazie all’intuizione di Wolfgang Feist, un giovane fisico edile tedesco, che iniziò a caratterizzare il comportamento energetico degli edifici con un nuovo software di simulazione energetica. Questa tecnica gli permise di individuare comportamenti standardizzabili e quindi migliorabili.

Da lì nacque la prima passivhaus nella periferia di Francoforte e a seguire, sia in Germania che in altri quattro paesi europei, si sono diffusi diversi edifici campione passivhaus, che poi furono monitorati a loro volta.

L’obiettivo era infatti confrontare dati reali di consumo energetico e comfort presi dai monitoraggi, nonché dati calcolati: grazie a questo software innovativo si sono scoperti i benefici della Passivhaus.

E’ stato quindi sviluppato il software PHPP, ovvero pacchetto di progettazione passivhaus, per la simulazione energetica in regime stazionario e non dinamico. Si tratta di un grande foglio excel dove inserire i parametri geometrici e fisici della costruzione considerata, finchè non soddisfino i requisiti individuati per le passivhaus: comfort e risparmio energetico.

Dal primo software ad oggi si stimano circa 40-50 000 passivhaus in differenti climi.

Cosa significa Passivhaus

Una passivhaus garantisce un alto livello di comfort con un consumo di energia veramente ridotto. I componenti passivi come i serramenti a taglio termico, la coibentazione termica ed il recupero di calore sono gli elementi chiave della reale efficacia degli edifici.

Oggi Passivhaus costituisce un contributo attivo alla salvaguardia del clima.

Dall’esterno, le Passivhaus non sono diverse dalle case tradizionali, perché il termine Passivhaus descrive uno standard e non una specifica modalità costruttiva.

In termini pratici, ciò che ci permette di definire passivhaus la nostra casa sono i dettagli: un livello particolarmente alto di coibentazione termica, telai delle finestre ben coibentati con tripli vetri basso emissivi (doppi se ci troviamo nel sud Italia), edifici privi di ponti termici, involucri degli edifici ad elevata tenuta all’aria, ventilazione comfort con recupero di calore ad alta efficienza.

I vantaggi di progettare una Passivhaus

Il concetto Passivhaus può essere applicato in tutto il mondo poichè l’approccio generale rimane invariato. I requisiti di qualità di ogni singolo componente varieranno in base alle condizioni climatiche locali.

concetti della passivhaus

Ad esempio, in climi molto caldi l’attenzione si pone sui sistemi di raffrescamento passivo come ombreggiamento e ventilazione naturale, per garantire il comfort durante l’estate. Dunque le caratteristiche delle Passivhaus devono essere ottimizzate in funzione delle condizioni climatiche locali.

Una Passivhaus è: confortevole, sostenibile, efficiente, innovativa e garantita.

Progettare una Passivhaus in Italia

come si progetta la passivhaus

Questo tipo di edificio non richiede niente di straordinario ai suoi inquilini: il modo in cui è progettata garantisce sempre temperature interne e superficiali confortevoli. Non presentano spifferi né richiedono complesse tecnologie per arieggiare le stanze.

Possiamo dire che la facilità di utilizzo è intrinseca nell’edificio e questo ci regala una migliore vivibilità della casa.

Lo standard Passivhaus non è né un regolamento edilizio né una tipologia costruttiva. Tutti i progettisti interessati possono liberamente accedere alle risorse necessarie per la sua realizzazione: esperienza, prodotti edili e strumenti di progettazione.

Le passivhaus sono inoltre economicamente sostenibili: infatti sono sovvenzionate in molti Stati e regioni. Ad esempio, in Germania la banca KfW offre prestiti fino a 50.000 € a bassi interessi per unità immobiliari all’interno di edifici Passivhaus.

Per diventare progettisti certificati esistono corsi attivi in tutto il mondo, i migliori sono segnalati dal Passivhaus Institut. Sono attivi anche incontri internazionali che annualmente permettono agli interessati e agli addetti ai lavori di poter approfondire la tematica dal confronto esperienziale da varie parti del mondo.

Evento Passivhaus in italia

L’evento è promosso da ZEPHIR Passivhaus Italia, rappresentante ufficiale per Passivhaus in Italia, e costituisce l’appuntamento annuale che fa luce sulla divulgazione del concetto di Passivhaus in Italia e nel mondo.

 

Serena Giuditta