Thailandia: ecco perché gli italiani amano andarci

Gli amanti del viaggio hanno almeno una volta nella vita cercato online la Thailandia. Scopriamo perché gli italiani amano andarci.

La Thailandia è un’isola felice, un lusso accessibile a tutte le tasche e offre itinerari adatti a tutti. Gli italiani continuano ad andarci, dichiara soddisfatto Sandro Botticelli, direttore marketing dell’Ente del turismo della Thailandia.

“Quest’anno scresciamo di un ulteriore 6% (dati fino a ottobre 2018, ndr). La nostra crescita continua da dieci anni e dovremmo arrivare a quota 290mila italiani quest’anno, il che significa che è la seconda destinazione a lungo raggio scelta dagli italiani dopo gli Stati Uniti. Addirittura ad agosto abbiamo raggiunto il record storico di italiani arrivati ovvero circa 44mila”.

La Thailandia isola felice per gli italiani

“Qualche anno fa abbiamo creato un elenco di 20 buoni motivi per andare in Thailandia* perché è l’unica nazione che ha tutti questi plus messi assieme e che permettono di rendere la vacanza completa. Per esempio, se ci viene una famiglia con bambini e i nonni, tutti trovano la loro Thailandia e quello che cercano in una vacanza. Il tutto con un rapporto qualità-prezzo che non ha eguali. I servizi sono ad altissimo livello a un costo accessibile. E poi l’altro plus è quello che noi chiamiamo ‘thainess’ che deriva dalla religione. In Thailandia il buddismo più che una religione è una filosofia di vita, c’è rispetto verso il prossimo e quindi verso il turismo, c’è cordialità che deriva proprio dalla religione buddista e che fa sentire sicuri chi viene. Infatti la criminalità qui è quasi pari a zero”.

1.SOLE E MARE TUTTO L’ANNO

La Thailandia, tra le destinazioni del Sud Est Asiatico, è sicuramente quella che più delle altre è capace di soddisfare le aspettative del viaggiatore dal punto di vista della qualità alberghiera, del servizio, della varietà e convenienza dello shopping, della eterogeneità di luoghi da visitare, dalla ricchezza culturale e gastronomica. Con oltre 4,000 km di coste, distribuite su due versanti ed una stagionalità davvero ampia, viaggiare in Thailandia è confortevole in ogni momento dell’anno: bisogna solo scegliere dove andare.

2.IL PAESE DEL SORRISO

La “Terra dei Liberi”, si è conquistata anche l’appellativo di “Terra del Sorriso”, grazie alla filosofia e alla naturalezza dei suoi circa sessantanove milioni di abitanti. C’è qualcosa in questo paese che entusiasma tutti i visitatori: in una vita frenetica, il calore disarmante del THAINESS è uno degli elementi che spinge le persone a tornare nel Paese. La nota ospitalità thailandese trae le proprie radici dalle antiche tradizioni e ancora oggi è alla base della vita moderna del Paese. La cultura del servizio e la propensione al sorriso fanno sentire a proprio agio i turisti che si sentono coccolati e considerati come in pochi altri paesi al mondo.

3.RAPPORTO QUALITÀ-PREZZO

Famosa per la sua cultura autentica, spiagge spettacolari e la nightlife, la Thailandia è anche una delle mete più accessibili al mondo. Elevato standard nel settore alberghiero e della ristorazione, dei trasporti, nelle infrastrutture, Spa, cure mediche, servizi turistici, a fronte di un impegno economico da parte del visitatore che non è paragonabile a quello che si affronta in altri paesi del mondo che offrono la stessa qualità.

4.LUSSO ACCESSIBILE

In tempi economicamente difficili come quelli che stiamo vivendo essere considerati la migliore destinazione al mondo per l’elevatissimo rapporto qualità-prezzo è probabilmente la migliore “brand image” di cui la Thailandia può godere. Ebbene la Thailandia è una destinazione in grado di offrire “sontuosità” in un periodo in cui il lusso non è facilmente approcciabile.

5.MARE CALDO E CRISTALLINO

Le leggendarie spiagge e isole della Thailandia attraggono ogni anno milioni di visitatori. Le acque costiere danno asilo ad una profusione di vita marina, con barriere di corallo, banchi di pesci dai colori brillanti ed esotici abitanti delle profondità marine come squali, mante e delfini. La temperatura dell’acqua è mediamente intorno ai 27°.

6.IMMERSIONI FANTASTICHE

L’immersione è il più popolare sport acquatico della Thailandia e le coste e le isole offrono alcuni dei migliori siti al mondo. L’acqua è trasparente, la vita marina abbondante e trasporti e ospitalità sono comodamente disponibili. C’è inoltre un alto standard di formazione. Tutti i negozi di attrezzature subacquee sono affiliati al PADI o altre associazioni riconosciute e molti tengono corsi in diverse lingue. Le immersioni sono possibili durante tutto l’anno, basta tener conto della stagionalità e scegliere su quale costa effettuarle.

Credits: www.unsplash.com

7.SPIAGGE BIANCHE

Sulla costa occidentale, i resort di Phuket, Krabi e Phi Phi con le loro candide sabbie ed i siti per immersioni delle isole di Similan e Surin sono sempre pronti ad accogliere vecchi e nuovi amici. Nell’Est, il Golfo di Thailandia è rinomato per le isole di Samui e Tao e per il più grande parco marino nazionale della regione, Mu Ko Ang Thong. Il Golfo di Thailandia dà il suo meglio da gennaio a settembre, mentre il Mare di Andaman tra ottobre e aprile. Con migliaia di km di coste, centinaia di isole, una splendida vita marina e una bellezza naturale mozzafiato.

8.SHOPPING
La Thailandia si è guadagnata il titolo di “paradiso dello shopping”, ed è sulla via di diventare la destinazione più popolare dell’Asia. Le impressionanti aree shopping di Bangkok, ad esempio, offrono un’abbondanza di moderni centri commerciali e grandi magazzini. Ci sono, poi, i mercati all’aperto. Soprattutto la sera banchetti variopinti ricchi di mercanzie di ogni genere spuntano ovunque come funghi. Tenete a mente che la contrattazione è la norma: non ci sono regole, vi serviranno molta pazienza ed uno smagliante sorriso perché lo shopping diventi un’arte!

9.WELLNESS E BENESSERE

La Thailandia è famosa nel mondo per la sua accogliente atmosfera di relax tropicale.
Con la sua lunga storia di medicine tradizionali e pratiche meditative buddhiste, il Regno è da lungo tempo una destinazione per chi ha a cuore la propria condizione psico-fisica e vuole raggiungerla o mantenerla con abitudini adeguate, una dieta appropriata ed un po’ di esercizio. La Thailandia offre la possibilità di prendersi cura del proprio corpo in una delle tantissime Spa dal design raffinato e dal personale capace e competente.

10.BEST ASIAN FOOD

Il cibo thailandese è gustato in tutto il mondo e questa non è certo una moda passeggera: la sua popolarità è stata avallata dalla consapevolezza universale del valore terapeutico di erbe aromatiche e spezie. Terra fertile e tropicale: riso, pesce, pollo, maiale e tantissima verdura e frutta sono la base dell’alimentazione. Buon cibo può essere trovato ovunque in Thailandia e ogni regione ha le sue specialità culinarie, stili di cottura e ingredienti. Rinomatissimo lo “Street Food”, il migliore in Asia e tra i migliori al mondo in assoluto.

Ecco perché gli italiani amano la Thailandia

Credits: www.unsplash.com

11.CULTURA

La Storia vive in Thailandia. La potete vedere e sentire nei gloriosi resti dei regni antichi che nacquero e caddero durante i secoli. Vive nella ricchezza della cultura thailandese che ha incontrato molte influenze nel suo passato, spesso assorbendole e rielaborandole. L’ambiente naturale e la storia sociale della Thailandia sono stati riconosciuti in più occasioni dal World Heritage Committee dell’UNESCO. Non bisogna dimenticare che oltre alle vestigia degli antichi regni thailandesi, i visitatori possono ammirare le arti dell’Impero Khmer, che governò parte della regione dal 10° al 14° secolo.

12.GOLF E SPORT

Le possibilità di praticare sport e di dedicarsi ad attività ricreative in Thailandia sono varie quanto la terra stessa. Gli sport acquatici rappresentano sicuramente la maggiore attrazione, grazie alle perfette condizioni garantite dalla combinazione del clima tropicale ed alcune delle più belle isole e spiagge del mondo. Sulla terraferma è il Golf la principale attrattiva; ci sono numerosi corsi di livello internazionale aperti a tutti. I giocatori affronteranno le competizioni meravigliandosi della magnifica collocazione dei green e della possibilità di avvalersi di un superbo servizio di caddies.

13.TURISMO MEDICO

La Thailandia raggiunge una quota di mercato del turismo medico che si attesta attorno al 35% a livello globale. I fattori principali sono la tecnologia medica, medici professionisti e specialisti altamente qualificati in particolar modo per la chirurgia cardio-vascolare, dentistica e plastica, il facile accesso alle cure nel paese, più che ragionevoli spese mediche e un’eccellente ospitalità.
Grazie alle molte strutture medico-ospedaliere esistenti in Thailandia, è oggi possibile effettuare rapidi quanto precisi e professionali check-up a Bangkok e in altri centri del Paese, magari durante una normale vacanza e spesso spendendo assai meno rispetto alle tariffe applicate in Italia.

14.TURISMO ECOSOSTENIBILE

Non c’è modo migliore di conoscere una destinazione che intrattenere e condividere attività con le popolazioni locali. Imparare a conoscere l’ambiente naturale e gli animali che lo abitano, recarsi al mercato con la popolazione locale, cucinare, aiutare nei campi, andare a pesca, essere di sostegno nell’intrattenimento dei bambini sono attività che arricchiscono lo spirito e l’esperienza di chi le pratica, favoriscono gli scambi culturali e la reciproca conoscenza. La Thailandia è il paese ideale per questo tipo di attività e fornisce tutti gli ingredienti naturali, culturali ed etnici – per regalare un’esperienza indimenticabile. Il paese possiede ben 102 tra parchi naturali ed aree protette marine e terrestri: qui il visitatore può trovare il luogo ideale ove trascorrere un soggiorno capace di soddisfare ogni sua esigenza, con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

15.IL PARADISO DEGLI HONEYMOONERS

La Thailandia, spesso, viene descritta come una destinazione ideale per trascorrervi la luna di miele ed è facile capire il perché. Una esclusiva luna di miele in Thailandia può essere assaporata con una passeggiata sull’elefante, animale nobile e magnifico, attraversando le rigogliose foreste del Nord del Paese o con un bel bagno sotto i dolci raggi del sole al tramonto, mano nella mano abbandonandosi nell’abbraccio di bianche spiagge dalla sabbia finissima, tirare un “drive” su uno dei numerosi e verdissimi campi da golf, disegnati dai migliori architetti del settore. Il Regno di Thailandia rappresenta un incantevole paradiso dove gli sposi potranno sentirsi a casa fin dal primo momento.

16.NIGHT LIFE

Intrigante e tranquilla, ora splendente e inafferrabile, la Thailandia vi porterà a vivere emozioni uniche e vi lascerà stupefatti anche per ciò che la vita notturna è in grado di offrire. L’intensa vita notturna della Thailandia si concentra per lo più nelle località turistiche: Patong a Phuket, Silom e Pat Pong a Bangkok, Pattaya sono famose anche per questo: i divertimenti sono tanti ed economicamente accessibili. Un’ isoletta nei pressi di Samui, Koh Phangan è famosa invece per le sue “feste della luna piena” (Full Moon Party). A Bangkok, Chiang Mai, Phuket, Samui e nelle principali destinazioni turistiche troviamo discoteche, locali con musica dal vivo e dance club aperti a tutti. Nessuna altra città in Asia è rivale di Bangkok per la sua eccitante vita notturna. Famosi sono i quartieri pieni di bar dalle insegne colorate, più sicuri rispetto ad altri paesi del mondo.

Credits: www.unsplash.com

17.ATTIVITÀ ALL’ARIA APERTA

I thailandesi prendono sul serio il divertimento e credono che il mondo sarebbe estremamente noioso se ci fosse solo il lavoro. Troverete quindi una grande scelta di attività da praticare o a cui semplicemente partecipare come spettatori. Mountain bike, arrampicata su roccia, canoeing, rafting sulle rapide, trekking e campeggio, navigazione a vela, nuoto e snorkeling, corsi di Muay Thai, kayak in mare, Diving. E’ possibile praticare qualsiasi attività all’aria aperta tranne lo sci…ma solamente perché, effettivamente, in Thailandia non nevica!!!

18.BANGKOK, AFFASCINANTE PORTA D’ORIENTE

Ciò che raccoglie l’essenza thailandese, la miscela di vecchio e nuovo è Bangkok: situata sulle rive del fiume dei Re: il Chao Praya. Capitale della nazione dal 1782, la Città degli Angeli è la via di accesso e contemporaneamente la principale destinazione per molti viaggiatori. Il visitatore che arriva a Bangkok viene colpito da un impressionante ed apparentemente impenetrabile groviglio di strade, da moderni grattacieli e per un istante potrebbe avere la sensazione di non sapere da dove cominciare. Non preoccupatevi, presto comincerete a sentirvi pienamente a vostro agio.

19.OTTIMI COLLEGAMENTI DALL’ITALIA

L’unica compagnia che collega non-stop l’Italia alla Thailandia (senza effettuare scali tecnici) è la Thai Airways International. Oggi Thai Airways ha 8 voli diretti settimanali dall’Italia a Bangkok, 4 da Roma Fiumicino (lunedi, mercoledi, venerdi e domenica) e 3 da Milano Malpensa (martedi, giovedi, sabato). Da Bangkok si snodano collegamenti su tutta la Thailandia, da Nord a Sud, sulle principali destinazioni turistiche come Koh Samui, Koh Phuket, Krabi, Chiang Mai e Chiang Rai solo per nominarne alcune. Ci sono poi tantissime compagnie (Emirates/Etihad/Qatar/Singapore Airlines/Cathay Pacific/Turkish Airlines, solo per citarne alcune) che collegano il nostro paese con Bangkok effettuando stop over tra le 2 e le 4 ore.

20.LA DESTINAZIONE ORIENTALE PIU’ AMATA DAGLI ITALIANI

La Thailandia è e continuerà ad essere una destinazione turistica completa e meravigliosa: le bellezze naturali e l’alto standard alberghiero e dei servizi, la qualità e la ricercatezza del cibo, la possibilità di effettuare qualsiasi tipo di sport, i trattamenti olistici, termali, medici e l’arte del massaggio, la cultura dell’ospitalità e del sorriso, la modernità che si contrappone alla tradizione, l’imbattibile rapporto qualità-prezzo e la sua fruibilità durante tutto l’arco dell’anno rendono questa destinazione veramente speciale per i nostri connazionali che continuano a sceglierla incrementando ininterrottamente il numero delle presenze anno dopo anno. Non a caso la Thailandia è attualmente la seconda destinazione a lungo raggio per l’Italia dopo USA/Area Caraibica.

Il turismo in Thailandia è cambiato negli ultimi 10 anni

Credits: www.unsplash.com

“Negli ultimi dieci anni il turismo in Thailandia è cambiato completamente. Questo grazie al passaparola relativo al food, allo shopping, al wellness, al mare, all’aspetto storico culturale. Noi abbiamo raddoppiato gli arrivi in dieci anni. Ma oltre ai numeri è aumentata anche la qualità. Mentre prima la Thailandia era associata a una vacanza prettamente mare con visita di Bangkok, ora la parte del tour culturale comincia a essere sempre più richiesta“- sostiene ancora Botticelli.

Esistono luoghi della Thailandia meno conosciuti dagli italiani

“Noi iniziamo a promuovere le seconde città, per defluire l’overtourism, per far conoscere le zone meno note. Khao Lak, a Nord di Phuket, oggi offre una bellissima vacanza a chi vuole stare fuori dal caos e ha una spiaggia lunga 10 km. È anche la zona che è stata più impattata dallo tsunami del 2004 e che oggi è stata completamente ricostruita. Altre mete sono Koh Lanta e Krabi. Inoltre, in una vacanza in Thailandia non deve mancare una visita a Sukhothai, che è stata la prima capitale dal 1238 al circa il 1400, è al centro del Paese, a circa quattro ore e mezza da Bangkok. È rimasta completamente intatta, è il sito Unesco più importante della Thailandia, bellissima da girare in bicicletta al tramonto ed è un contatto con la cultura thaialandese del millennio scorso che non può mancare”.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

Per viaggiare in Thailandia non c’è un periodo migliore di altri

Il clima è sempre piacevole: è possibile viaggiare da marzo a novembre senza problemi. Il picco di maggior flusso di italiani è agosto.

Ci sono molti collegamenti per raggiungerla ma spesso i voli sono pieni

Da Roma e da Milano partono i voli diretti, che hanno cadenza settimanale, della compagnia di bandiera Thai Airways e, dopo più di 11 ore di volo, si raggiunge il modernissimo aeroporto Suvarnabhumi di Bangkok, inaugurato nel 2006. Ma i voli per e dalla Thailandia sono spesso pieni, perciò molti turisti scelgono di arrivarci via terra, dai quattro valichi del confine malese: due si trovano sulla costa occidentale, uno nel centro e l’altro sulla costa orientale.

I mezzi di trasporto sono alquanto inusuali

Nella capitale Bangkok e nelle città più grandi della Thailandia si usano i mezzi pubblici come lo skytrain o i più tradizionali tuk tuk (colorati moto-taxi a tre ruote) e trishaw (bici-taxi a tre ruote).

 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti iscrivetevi alla newsletter continuate a seguirci su www.habitante.it

Consigli sulle mete consigliate da Habitante: Matera, Palermo, Campania, Calabria.

Serena Giuditta

Written by

Esperta in architettura e comunicazione