Tutti pazzi per la pizza: numeri e consumi delle pizzerie italiane

La pizza è patrimonio dell’Unesco, uno degli alimenti più amati dagli abitanti di tutto il mondo, ma che vantano particolarmente – per l’origine – gli italiani.

Scopriamo insieme tutti i numeri sulla produzione e consumo dei prodotti utilizzati per la pizza in Italia

pizzaioli impiegati nelle pizzerie di tutta Italia sono circa 105.000 di cui 80.000 circa di nazionalità italiana, 20.000 sono egiziani, marocchini ed altri del nord Africa e 5.000 circa provengono dall’Est Europa.
Nei fine settimana, compreso il venerdì, il numero dei pizzaioli quasi raddoppia, con il coinvolgimento di aiuto-pizzaioli nel numero di 60/70 mila, il resto è composto da persone che già lavorano nel locale, ma che negli altri giorni svolgono mansioni diverse, portando così il totale dei pizzaioli impiegati intorno alle 200.000 unità.

QUANTE PIZZE PRODUCE UNA PIZZERIA?

Da un’indagine svolta dell’Accademia Pizzaioli su un campione di circa duemila pizzerie al Nord, 2 mila al Centro e 2 mila al Sud ed Isole risulta che, mediamente, ogni pizzeria produce circa 80 pizze al giorno per 6 giorni lavorativi.

Fonte: ristorazioneitalianamagazine.it

QUANTI INGREDIENTI SI CONSUMANO PER LA PIZZA IN UN ANNO IN ITALIA?

Partendo dal dato che ci dice che ogni pizzeria produce 80 pizze al giorno, ristorazioneitaliamagazine.it ha fatto un calcolo di quanti ingredienti vengono utilizzati per la produzione di questa amata pietanza in tutte le pizzerie di Italia.

Secondo il calcolo: dato che in ogni pizza vengono utilizzati 100 grammi di pomodoro si è potuto calcolare che ogni pizzeria consuma circa: 80 pizze x 100 gr di pomodoro ciascuna, ovvero 8 kg di pomodoro al giorno, che moltiplicato per 26 giorni lavorativi mensili corrispondono a 208 kg al mese e ben 2496 kg di pomodoro ogni anno. Per l’ingrediente mozzarella, invece, sono mediamente utilizzati per la pizza margherita circa 100/ 120 grammi, ma  per tutte le altre pizze che prevedono anche altri ingredienti, secondo un food cost corretto, si dovrebbero usare non più di 80 grammi di mozzarella.

Sappiamo per esperienza consolidata, però, che la maggior parte dei pizzaioli abbonda con questo ingrediente, per cui non è errato considerare nella media una quantità che si avvicina molto ai 100 grammi di mozzarella per pizza. Con questa premessa possiamo affermare che il consumo medio di mozzarella giornaliero in ogni pizzeria sarà di 100 grammi x 80 pizze, cioè 8 kg di prodotto al giorno, 208 kg al mese e 2496 kg all’anno.

 

CURIOSITÀ: Walter Caputo, economista e statistico, e Luigina Pugno, Psicologa, hanno pubblicato per Feltrinelli un autentico successo editoriale proprio nell’anno dell’assegnazione dell’arte dei pizzaioli napoletanipatrimonio dell’Umanità Unesco: LA PIZZA AL MICROSCOPIO

 

Vuoi scoprire altre curiosità sulla pizza e tutti i cibi più amati dagli abitanti italiani? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Redazione

Written by