Aria condizionata: come risparmiare energia durante l’estate

L’arrivo della bella stagione porta con sé un forte aumento delle temperature che spinge ad usare, talvolta più del necessario, l’aria condizionata, generando così enormi consumi energetici che si ripercuotono pesantemente sulle bollette.

È possibile, quindi, trascorrere un’ estate fresca e allo stesso tempo risparmiare?

La risposta è sì ed è più facile di quel che sembra! Seguendo alcuni semplici accorgimenti potrete mantenere fresca la casa senza abusare dell’aria condizionata e senza preoccuparvi dei conti a fine mese.

Scegliere il giusto condizionatore

Un fattore fondamentale che contribuisce alla riduzione dei consumi energetici durante il periodo estivo risiede senz’altro nella scelta del giusto condizionatore: bisogna prestare attenzione al tipo di tecnologia e alla classe energetica di appartenenza. I modelli più consigliati sono, difatti, quelli appartenenti a classi energetiche avanzate, dalla classe A in su ad esempio e con tecnologia inverter: così facendo si potrà impostare un temperatura ed una volta raggiunta, il condizionatore ridurrà gradualmente l’apporto di energia.

Un consumo energetico elevato è causato anche dalla scelta sbagliata di tariffe non adatte alle proprie esigenze, pertanto è utile informarsi sulle varie offerte energetiche e valutare più proposte in modo tale da individuare quella più conveniente del momento.

Come mantenere fresca la casa senza aria condizionata

Non aprire le finestre nelle ore più calde: può sembrare un’assurdità, ma è buona abitudine, durante la stagione estiva, tenere le finestre di casa ben chiuse per ridurre al minimo l’entrata del caldo afoso.

aria condizionata

Photo by Ablimit Ablet on Unsplash

Attenzione allo stand-by: nelle stanze della casa è bene controllare che non ci siano dispositivi elettronici in modalità stand-by, ad esempio televisioni e computer, infatti anche se non funzionanti continuano ad assorbire energia.

Non restate troppo ai fornelli: d’estate è meglio limitare l’uso del forno e delle piastre elettriche in cucina, poiché consumano molta energia ed emanano tanto calore. Anche nel caso di padelle e pentole, quando cucinate ricordatevi di usare i coperchi, in modo da bloccare la diffusione del vapore acqueo in eccesso.  A tal proposito sarebbe consigliato evitare i cibi troppo caldi, poiché aumentano la temperatura corporea sia mangiandoli che cucinandoli, perciò limitatevi ai cibi freschi e non cotti, in questo modo vi terrete lontani dai fornelli e risparmierete ancora di più sulla bolletta.

aria condizionata

Photo by Simon Migaj on Unsplash

Le buone abitudini da intraprendere: oltre ai consigli più mirati, ci sono anche accortezze più generiche, come ad esempio evitare di stendere il bucato in casa oppure di fare la doccia o asciugare i capelli con il phon in momenti caldi della giornata. Queste azioni non fanno altro che aumentare il grado di umidità nell’abitazione.

Emanuela Borsci