Ambiente 2019: Intervista a Nicolette Naumann di Messe Frankfurt

La manifestazione internazionale Ambiente 2019 di Francoforte  non delude le aspettative: mette in scena il meglio dei beni dell’industria di consumo e di design focalizzandosi su tematiche geografiche, materiali e atmosfere dal mondo. La fiera si svolge da venerdì 8 a martedì 12 gennaio 2019.

Habitante ha incontrato la Vice President di Ambiente di Messe Frankfurt Italia, Nicolette Naumann, che ci racconta i segreti del successo di una manifestazione che, sempre più, attrae il grande pubblico italiano.

Credits: Messe Frankfurt – Ambiente 2019

Anche quest’anno il cuore dell’esposizione è stata la ricerca delle nuove tendenze: Tasteful Residence (materiali morbidi, nuance intense e linee pure), Quiet Surrounding (attenzione alla sostenibilità, materiali e colori legati al mondo naturale), Joyfilled Ambience (prevalenza di colori accesi e allegri, uso di pattern e accostamenti inaspettati).

Credits: Messe Frankfurt – Ambiente 2019

Queste tre tematiche, complementari tra loro, provengono da uno studio approfondito sullo stile degli abitanti. Quali cambiamenti dovranno attendersi gli italiani all’interno delle proprie case?

Ovviamente ci sono sempre molte tendenze parallele ed è utile solo implementare tendenze che soddisfino le proprie esigenze. Grazie al cielo le tendenze non ci impongono alcun obbligo. Al momento le nostre case si stanno allontanando sempre di più da luoghi di prestigio e stanno diventando luoghi in cui ci sentiamo felici e a nostro agio. Come esseri umani, tendiamo ad avere i nostri posti preferiti all’interno delle nostre quattro mura. Questo potrebbe essere il tavolo da pranzo dove ci riuniamo con amici e parenti, o una poltrona nella camera da letto dove ci sistemiamo per leggere e rilassarci. Le tendenze sono il risultato delle aspirazioni e dei bisogni che derivano dai cambiamenti nel nostro ambiente.

Credits: Messe Frankfurt – Ambiente 2019

La tendenza verso i materiali naturali e l’artigianato manuale ha i suoi paralleli nello sviluppo della nostra società. Abbiamo bisogno di meno prodotti, ma vogliamo che siano di qualità superiore. Inoltre, la natura è ancora un posto che desideriamo. Vogliamo essere rispettosi dell’ambiente e quindi preferiamo materiali naturali. La scala dei colori delle tendenze odierne non è cambiata molto, ma i colori stessi stanno diventando più saturi. Ad esempio, una delicata tinta rosa viene sostituita da un fenicottero rosa, il verde muschio si trasforma in un ricco verde oliva, e l’arancione si sta trasformando in rossiccio. Tutte le varie sfumature si stanno gradualmente spostando verso qualcosa di più scuro.

Scopri i Trends del 2019 selezionati da Ambiente.

Quest’anno la scelta del Paese Partner è ricaduta sull’India. Quali sono state le ragioni della scelta e come influenzerà, quest’ultima, le tendenze occidentali?

Dopo il Giappone, l’India è stato il secondo paese partner asiatico per Ambiente. Questa importante fiera mondiale ha avuto una lunga storia di successi legati all’India. Il mondo del design indiano combina una grande tradizione artigianale con una visione moderna, e questo ha arricchito Ambiente da molti anni. Inoltre, Messe Frankfurt da più di 50 anni accoglie i clienti indiani a Francoforte e gestisce anche la propria filiale indiana.

Credits: Messe Frankfurt – Ambiente 2019

Una novità di questa edizione è il cambio di layout dell’esposizione. Infatti si riorganizza in tre saloni in cui Ambiente è articolata: Dining, Living e Giving, corrispondenti ai settori merceologici di riferimento –articoli per la tavola apparecchiata, arredamento e idee regalo.

Chi sono gli interlocutori privilegiati di Ambiente?

Come fiera leader a livello mondiale, per noi è ovvio che parliamo con i grandi marchi internazionali di Dining, Giving e Living, come Alessei, Tom Dixon, Georg Jensen, Nude, Rosenthal, Sambonet, Smeg e Eva Solo. Tuttavia, mentre mappiamo l’intero mercato globale di Ambiente, riteniamo che sia altrettanto importante fornire l’ambiente giusto per le aziende più piccole e i marchi più giovani e che dovremmo creare il giusto mix. Questo è il motivo per cui desideriamo mappare il mercato nella sua interezza. Ciò include naturalmente sia i nuovi arrivati che le imprese tradizionali, come Belightful Design, Lucie Kaas, Ro Collection, Uashmama e Zanetto Argenti.Oltre che sui nomi blasonati della scena internazionale (come Sebastian Bergne che cura una mostra su soluzioni creative da adottare in cucina), Ambiente dà risalto ai giovani designer emergenti, con le aree espositive Talents e Next.

Quest’anno si è scelto di puntare sui giovani, una decisione interessante ma anche coraggiosa. Cosa vi ha portato a preferire la freschezza all’esperienza?

Inoltre, il 2019 si preannuncia come un anno di rottura con i vecchi schemi. Alcune tradizioni, però, sono dure a morire.

Come pensate di inserirvi all’interno di questa lotta infinita tra vecchio e nuovo?

Credits: Messe Frankfurt – Ambiente 2019

Ci sono espositori come Mono che hanno esposto i loro prodotti in Ambiente per molti anni. Sono stata a Messe Frankfurt per oltre 30 anni, e ora sto lavorando con Mono nella loro terza generazione. È lo stesso con un gran numero di nostri espositori. Sono imprese familiari che hanno le loro tradizioni e questo crea una grande continuità nel modo in cui lavoriamo con loro.

Ma è anche importante per i giovani designer e aziende ricevere supporto quando entrano nel mercato. I programmi Talents e Next sono stati un investimento futuro sensato fin dall’inizio, a vantaggio non solo dei nuovi arrivati, ma dell’intero settore. Il programma ha un grande potenziale per i produttori che sono alla ricerca di nuovi talenti e che hanno trovato partecipanti come Mark Braun e Sebastian Herkner. Mark Braun ha iniziato come Talent Ambiente nel 2006. Attualmente è professore di product e industrial design e porta le persone a visite guidate di design a Ambiente. Sebastian Herkner ha iniziato come Talent Ambiente nel 2008, ei suoi prodotti sono ora presenti in Nude e Rosenthal. Cerchiamo di sfruttare queste esperienze che i giovani designer hanno raccolto con noi, in modo da poter creare qualcosa di sostenibile. Espositori come Höfats, Miss Wood, Mokey e Trovelore hanno iniziato con Next e da allora sono cresciuti costantemente. Ecco perché ci consideriamo una partnership affidabile con aziende che si trovano in fasi completamente differenti. Ed è proprio questa affidabilità e il nostro lavoro con diverse generazioni che mi dà tanto piacere.

Grazie a Nicolette Naumann per la cortese disponibilità.

Scopri di più su Ambiente di Messe Frankfurt.

 

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Tramite la piattaforma commerciale di Ambiente i produttori di beni di consumo provenienti da tutto il mondo riescono a raggiungere i mercati locali e regionali e ciò a livello globale.
  • Le dieci nazioni maggiormente rappresentate tra i visitatori sono state, dopo la Germania, Italia, Cina, Francia, Gran Bretagna, Paesi Bassi, USA, Spagna, Svizzera, Russia e Corea del Sud.
  • Nell’area Living e Giving, Ambiente si è presentata con una struttura completamente rinnovata. I rivenditori hanno potuto trovare i prodotti giusti per i loro assortimenti base e inoltre hanno avuto la possibilità di scoprire interessanti assortimenti complementari e di ordinarli direttamente, ispirandosi al trend del concept store in forte crescita in tutto il mondo.

 

Serena Giuditta

 

SE TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione